eg 0,0 moto3 moto2 motoe

EG 0.0, triplo impegno nel 2020 tra Moto3, Moto2, MotoE

Estrella Galicia 0,0 rinnova l'impegno tra Moto3, Moto2 e MotoE. Presentate a Jerez le nuove moto e tutti i piloti al via nella stagione 2020.

13 febbraio 2020 - 10:18

Il circuito di Jerez quest’anno è stato teatro della presentazione dei programmi Estrella Galicia 0,0 per la stagione 2020. Conclusi due giorni di test privati, ecco mostrate le livree che i piloti avranno sulle rispettive moto. Triplo impegno anche quest’anno per il team Campione del Mondo in Moto2, tra le due categorie minori del Motomondiale e quella che sarà la seconda stagione nel campionato elettrico.

Si corre in Moto3, insieme a Monlau, con due Honda per Sergio García ed il rookie Ryusei Yamanaka. Coppia rinnovata in Moto2 sotto la guida di Marc van der Straten, con le KALEX affidate ad Augusto Fernández e Sam Lowes (assente per infortunio in seguito ad un incidente a Jerez). Continua anche il progetto MotoE, che vedrà nuovamente Mike Di Meglio in sella alla Energica Ego Corsa. Si continua poi col Junior Team nel CEV Moto3 (Diogo Moreira, José Antonio Rueda, Lorenzo Fellon) ed il Talent Team in ETC (Angel Piqueras, Tyler Scott e Marco Morelli).

“Un progetto che supporta giovani talenti” ha dichiarato il Direttore Generale della Monlau Repsol Technical School, Jaime Serrano. Il riferimento è ai progetti Moto3 e dei campionati minori, con tanti giovanissimi di varie nazionalità. “Sergio García disputerà la sua seconda stagione mondiale, col chiaro obiettivo di lottare costantemente per il podio. Accanto a lui un pilota di grande potenziale, Ryusei Yamanaka.” Parlando poi di Mondiale Junior e European Talent Cup, “Abbiamo scelto ragazzi promettenti, con diverse storie alle spalle, ma sempre con l’obiettivo di lanciare nuovi talenti.”

Marc van der Straten, come detto, continua col progetto EG 0,0 Marc VDS nella categoria Moto2. Si riparte dal titolo di campioni del mondo conquistato nel 2019, assieme al titolo piloti con Alex Márquez. “Sarà la nostra 11° stagione nel Mondiale” ha detto il boss della squadra. “Dopo un’ottima preparazione invernale siamo pronti per continuare a lottare per i nostri sogni. Abbiamo due grandi piloti in Moto2: sono convinto che l’esperienza e la velocità di Sam Lowes, uniti all’entusiasmo ed al talento di Augusto Fernández, ci regaleranno tanti momenti di gioia.” C’è anche il progetto MotoE: “Saremo ancora al via con Mike Di Meglio, determinato a lottare per il titolo fin dalla prima gara.”

Come si può vedere, Sam Lowes non compare in foto. Nel corso dei test privati il pilota britannico ha riportato frattura e dislocazione della spalla destra. L’iridato Supersport 2013 però vuole esserci già in Qatar. “Dal primo giorno mi sono sentito molto bene con la squadra” ha dichiarato. “Considerando il livello della squadra, l’obiettivo sarà nientemeno che lottare per il podio fin dall’inizio.” Condivide tutto questo anche il nuovo compagno di squadra Augusto Fernández: “Mi sento forte e voglio essere costantemente tra i piloti più veloci. L’obiettivo è essere tra i nomi in lotta per il titolo, ma dipenderà dal nostro lavoro. La stagione è lunga, passo dopo passo i risultati arriveranno.”

Progetti ambiziosi anche nella categoria Moto3, con un pilota confermato (ed apparso in crescita sul finale di stagione) ed un nuovo arrivo dalla squadra del Mondiale Junior. Iniziamo con la conferma, Sergio García: “Dopo aver conquistato la vittoria nell’ultima gara, ho dimostrato di poter competere al livello dei piloti più veloci. Ora conosco tutti i circuiti e questo renderà le cose meno complicate: ci aiuterà a concentrarci sui nostri obiettivi.” Alla prima stagione completa poi Ryusei Yamanaka. “L’anno scorso ho disputato qualche gara come sostituto o wild card, non vedo l’ora di continuare a competere coi migliori. L’obiettivo è lottare per il titolo di Rookie dell’Anno.”

Per finire, come detto, EG 0,0 Marc VDS sarà al via anche nella seconda stagione della Coppa del Mondo MotoE. Il suo alfiere sarà ancora una volta Mike Di Meglio, tra i piloti ‘di esperienza’ e quindi pronto a lottare sempre per le posizioni di rilievo. Più direttamente, per il titolo di categoria, andato nel 2019 a Matteo Ferrari. “Ho commesso qualche errore di troppo l’anno scorso, ma ora conosco il campionato. Con l’arrivo di nuovi piloti e l’evoluzione delle nostre moto, il campionato guadagnerà fan ed interesse. Sono davvero contento di far parte di questa squadra, abbiamo lavorato bene e siamo sicuri di poter andare lontano.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Crutchlow scopre le carte: “Con Honda è finita, Aprilia stimolante”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Yamaha Petronas: ipotesi contratto biennale

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP: Il destino di Andrea Iannone, Cal Crutchlow e il potere degli sponsor