Lui Salom

3000 motociclisti si radunano in ricordo di Luis Salom

A Maiorca oltre 3.000 motociclisti si sono radunati a Maiorca in ricordo di Luis Salom, il pilota Moto2 scomparso sul circuito di Catalunya nel 2016.

5 luglio 2020 - 17:19

Era il 3 giugno 2016, si correvano le prove libere Moto2 del GP di Catalunya. Luis Salom cade rovinosamente e viene colpito dalla sua stessa moto rimbalzata contro le protezioni. Inutile la corsa al vicino ospedale di Barcellona, il 25enne morirà pochi minuti dopo. A distanza di 4 anni resta vivo il ricordo della giovane promessa spagnola. Stamane più di 3000 motociclisti si sono radunati sulle strade di Maiorca, per partecipare al IV memoriale Luis Salom.

Si sono incontrati nel Parc de la Mar a Palma per poi dirigersi verso le città di Valldemossa, Deià e Sóller, passando dal lago artificiale di Gorg Blau e dal monastero di Lluc. A dare il via ufficiale al raduno ci ha pensato la mamma di Luis Salom, María Antonia Horrach, tra suoni di clacson e rombi di motori. Arrivati a Lluc, i motociclisti hanno visitato il santuario e hanno fatto un’offerta con una donazione a Cáritas. “Abbiamo superato la partecipazione dell’anno scorso, quasi raddoppiandola“, ha raccontato Juan Andrés Ruiz, uno degli organizzatori del raduno, diventato un appuntamento ormai classico per gli amanti delle due ruote. Ricordiamo che un anno dopo, il Consiglio comunale di Palma gli ha dedicato una strada nel quartiere di Nou Llevant, a Palma.

Commenti chiusi in questo articolo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Avevo ragione a dubitare di Avintia”

espargaro motogp

MotoGP, Aleix Espargaró: “La trazione KTM? Mi sentivo in Moto2”

MotoGP Portimao 2020

MotoGP, Valentino Rossi: “Portimao come sulle montagne russe”