Tony Cairoli, MXGP

MXGP Lommel, Tony Cairoli: “Domenica provo a vincere”

Tony Cairoli perde terreno nei confronti di Tim Gajser ma guarda con fiducia alle sfide finali. La MXGP torna in pista sulla sabbia di Lommel: non è ancora finita.

22 ottobre 2020 - 22:00

Tony Cairoli soffre, ma non molla. Nel GP Limburgo l’asso siciliano ha arpionato un terzo posto che non è servito a contenere l’offensiva di Tim Gajser: lo sloveno, secondo,  è salito a +55 punti nel Mondiale. Ma la grande prestazione offerta in gara 2 ci ha restituito il Tonino dei tempi belli: solo un piccolo inconveniente agli occhiali gli ha impedito di catapultarsi sul compagno di squadra Jorge Prado. A quattro GP dalla fine (200 punti da assegnare) il vantaggio di Gajser non è ancora risolutivo. Tony Cairoli, di sicuro, non mollerà. Domenica la MXGP corre per la terza volta in sette giorni sulla sabbia di Lommel: un tour de force pazzesco, che metterà a durissima prova la resistenza fisica dei piloti. Ma nonostante i suoi 35 anni il portacolori KTM è in forma. Niente è impossibile.

“Provo a vincere”

“Nelle due manche di mercoledi mi sono piaciuto” riconosce Tony Cairoli.  “Lo scorso fine settimana ero la “brutta copia” di me stesso, perché tutti sanno come posso guidare sulla sabbia e anche se oggi non è stata la mia giornata migliore su questa superficie, ho migliorato. La seconda manche è andata bene e ho trovato un bel feeling con la moto, ho commesso alcuni errori ma mi sono avvicinato ai primi e in alcuni punti ero un po’ più veloce di Jorge ma avevo già finito il roll-off e quindi non ho avuto la possibilità di ripassarlo. Ho provato a vincere ma oggi Jorge era forte e si è meritato il Gran Premio. Di sicuro cercheremo di migliorare per domenica prossima e proveremo a vincere”

Classifica Mondiale dopo 14 GP su 18

1.Gajser (Slo-Honda) punti 533; 2. Cairoli (Ita-KTM) 478; 3. Prado (Spa-KTM) 476; 3. Seewer (Svi-Yamaha) 461; 5. Febvre (Fra-Kawasaki) 421; 6. Coldenhoff (Ola-GasGas) 375; 7. Paulin (Fra-Yamaha) 369; 8. Desalle (Bel-Kawasaki) 336; 9. Van Horebeek (Bel-Honda) 271; 10. Herlings (Ola-KTM) 263.

Foto: Instagram

1 commento

fzanellat_12215005
11:35, 23 ottobre 2020

Tony sta provando in tutti i modi a contrastare giovani rampanti come Gasjer e Prado.
Tonino ha 35 anni e per il motocross sono veramente
tanti contro dei giovanissimi talenti.
Continuare ad essere nei primi 3 del mondo,penso
sia già un’impresa.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

tony cairoli mxgp

Tony Cairoli, nuova sfida a quattro ruote al Tuscan Rewind 2020

Gajser Cairoli MXGP

MXGP, Tim Gajser: “Cairoli un campione, 35 anni e sempre al top”

mxgp

MXGP: Tutte le novità del calendario (provvisorio) del Mondiale 2021