Kawasaki

MXGP Kawasaki: in Cina nessuna verdona in pista

Stagione disastrosa per il team factory Kawasaki che in Cina non schiererà nessuna moto a causa dell'infortunio di Tommy Searle focus sul 2020

13 settembre 2019 - 13:21

Si chiude nel peggiore dei modi la stagione della Kawasaki nel mondiale MXGP. La squadra factory non sarà al via dell’ultima gara della stagione a Shangai. Un 2019 da incubo per la “verdona” a causa degli infortuni che hanno coinvolto i piloti del team.

PREPARIAMO IL 2020

Dopo l’incidente durante il warm-up di domenica scorsa, Tommy Searle è stato costretto a ritirarsi dalle gare in Turchia a causa di una spalla dolorante, ma il pilota britannico puntava ad esserci nella prima gara della MXGP in Cina a Shanghai questo fine settimana. Sfortunatamente l’inglese, sente ancora dolore alla spalla e quindi, nonostante le moto siano già nel paddock cinese, non parteciperà al week-end.
Questa stagione è stata particolarmente dura per la Kawasaki, in quanto sia Clément Desalle (in Russia) che Julien Lieber (in Germania) hanno riportato gravi infortuni.

“Sappiamo tutti che questo sport duro può essere ingrato, e quest’anno è stato particolarmente duro con noi. Da qualche settimana ci concentriamo tutti sulla prossima stagione e lo prenderemo come un vantaggio; conosciamo perfettamente la 450 KX Kawasaki e siamo convinti che il 2020 porterà risultati migliori per il team e tutti i nostri partner. Grazie a tutti per il supporto” ha detto Fracois Lemariey, team manager della squadra factory.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mitch Evans

MXGP 2020: Evans e Van Horebeek in lizza per un posto in HRC

Lorenzo Savadori

Superbike 2020: Lorenzo Savadori, (quasi) fatta con Pedercini Kawasaki

MXGP, Jeremy Van Horebeek

MXGP: la piccola evoluzione della Honda di Van Horebeek