Manuel Gonzalez

WSSP300 Misano: Manuel Gonzalez conquista la Superpole e sbriciola il record della pista

ParkinGo Kawasaki conferma la propria supremazia. Pole position di Manuel Gonzalez, Filippo Rovelli 12° è il migliore degli italiani

22 giugno 2019 - 21:12

Manuel Gonzalez continua a stupire conquistando una strepitosa pole position  a Misano Adriatico, dove si corre il 5°Round del WSSP300.  Il madrileno del team italiano Kawasaki ParkinGO, con il crono di 1’49”646, è stato l’unico rider ad abbattere il muro dell’1’50”. Si tratta del nuovo record, per la categoria Supersport 300, del circuito di Misano Adriatico. Lo spagnolo è entrato subito  molto deciso su un asfalto in gran parte bagnato a causa della pioggia intermittente, nonostante le condizioni ha abbassato per ben 3 volte il limite.

PINK WARRIOR

La campionessa del mondo in carica del WSSP300,  Anna Carasco (Kawasaki Provec WorldSSP300), ha sfoggiato il suo mood da “Pink Warrior” per tutto il turno di qualifica chiudendo in seconda posizione del Gruppo A, a soli 599 millesimi dalla pole. Uno scroscio di pioggia molto intenso ha costretto la direzione di gara a interrompere la Superpole A quando mancavano 3 minuti allo scadere del tempo regolamentare.

FILIPPO ROVELLI MIGLIORE ITALIANO  

La prestazione di Filippo Rovelli (ParkinGo Kawasaki), inserito all’interno del gruppo della Superpole B, anche se su asfalto bagnato è stata buona e grazie al crono di 2’01”526. Il varesino è stato al comando della sessione fino a due minuti dalla fine, quando il francese Verdoia (Yamaha) è riuscito ad effettuare il miglior giro del gruppo in 1’59”231. L’unico della pattuglia italiana che è riuscito a mettersi in luce, oltre a Rovelli, è stato il ternano Bruno Ieraci del Kawasaki GP Project. L’atteso protagonista per questa Superpole, era sicuramente Omar Bonoli (Team Trasimeno Yamaha), che ha chiuso la giornata male piazzandosi solamente al 21mo posto del Gruppo A e ha fallito la qualifica alla Last chance race.

LAST CHANCE RACE POSITIVA PER SABATUCCI

Sabatucci è stato il solo dei 7 italiani che hanno preso parte alla last chance race a qualificarsi per la gara della domani. Kevin Sabatucci (Team Trasimeno Yamaha), ha vinto la gara di recupero ed  è l’unico degli italiani che è riuscito a mettersi in gioco conquistando la 30esima posizione della griglia di partenza.

Il COMMENTO DEL POLEMAN 

E’ stato un turno molto difficile per il continuo alternarsi di pioggia e asciutto” ha commentato Manuel Gonzalez. “Sapevamo che bisognava spingere sin dall’inizio del turno di Superpole perché l’acquazzone stava arrivando. Così ho cominciato a tirare sin dal principio, ho abbassato il tempo già al terzo passaggio, poi ho continuato a migliorare grazie anche all’ottima messa a punto della moto e delle sospensioni che avevamo fatto ieri. Sono molto confidente per la gara di domani, vincere è possibile». 

PROGRAMMA 

domenica 23 giugno: 9.50 Warm UP 15.15 GARA 2. In TV Sky Sport MotoGP HD: domenica ore 15.10 diretta Gara.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese a piedi “Magari vado in Endurance”

Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha 2020 solo per Toprak e van der Mark

Scott Redding

Superbike: Scott Redding “Ducati ha tutto per vincere”