Federico Caricasulo

Supersport Argentina: Federico Caricasulo accorcia le distanze

Jules Cluzel sbanca El Villicum e la lotta Mondiale diventa ancora più incandescente: "Carica" sale a -8 punti da Krummenacher, spareggio in Qatar

13 ottobre 2019 - 20:39

Federico Caricasulo si giocherà il Mondiale Supersport nello spareggio di sabato 26 ottobre a Losail, in Qatar. Il pilota ravennate ha rosicchiato due punti al leader, Randy Krummenacher, salendo a -8. Farà discutere la toccata con la quale Caricasulo si è sbarazzato del rivale. La penultima prova della serie cadetta, disputata in Argentina, ha visto il successo di Jules Cluzel (Yamaha GMT94). Caricasulo è arrivato quinto, due posizioni davanti a Krummenacher: sarà lotta in famiglia fra i due galletti di Evan Bros Yamaha.

FUGA PER LA VITTORIA

Jules Cluzel ha messo nel mirino il compagno di squadra Corentin Perolari, scattato in pole, e una volta davanti non ha dato scampo, vincendo in solitaria. Per l’ex 250GP è stata la ventisima vittoria Mondiale, la terza in stagione. Cluzel ha preceduto il connazionale Lucas Mahias, con la Kawasaki Puccetti, e lo spagnolo Isaac Vinales, autore di un gran finale di campionato con la Yamaha Kallio.

SFIDA AD ELASTICO

Federico Caricasulo era risalito fino alla seconda posizione, dando l’impressione di poter fare un consistente break nei confronti di Randy Krummenacher, invischiato nel gruppo degli inseguitori. Nel finale però “Carica” ha perso un pò terreno, guadagnando solo due punticini. In Qatar non gli basterà vincere, se Krummenacher arriverà secondo. I giochi sono comunque apertissimi. A dare una mano a Caricasulo è stato Raffaele De Rosa, autore di una bella rimonta con la MV Agusta fino al sesto posto, davanti allo svizzero.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pata snack superbike yamaha mbe

MBE 2020: Passerella di piloti Superbike e Supersport con lo sponsor PATA

Superbike, Jonathan Rea

Jonathan Rea premiato al Crowne Plaza: “In pista né odio né amici”

Superbike, BMW

Superbike: “Ecco perchè BMW è contraria alla centralina unica”