Jonathan Rea

Superbike: Jonathan Rea, come hai perso 8 decimi nel giro finale?

Ecco perchè il Cannibale ha perso il confronto diretto con il suo ex pupillo Toprak Razgatlioglu. Anche i campionissimi sbagliano...

28 settembre 2019 - 19:30

Hai voglia dire che “per il campionato il secondo posto va bene, non è stata una gara da buttare via”. A Jonathan Rea questa sconfitta brucerà, eccome (qui cronaca e classifica di gara 1) La prima sfida di Magny Cours è stata durissima, sembrava che fossero partiti tutti con l’idea di farla pagare a lui. Michael van der Mark è entrato durissimo già alla prima staccata e neanche Chaz Davies e gli altri del gruppetto di testa sono andati per il sottile. Una banda di indemoniati, e JR1 lì in mezzo a giocarsi più degli altri. Ma aveva fatto tutto perbene, Michael van der Mark non aveva resistito alla pressione e volata via la Yamaha la vittoria numero 83 sembrava in tasca. Invece no. Jonathan Rea ha cominciato l’ultimo giro con 860 millesimi  di vantaggio, ma non sono bastati. In condizioni normali per un campione come lui un margine così è a prova di bomba. Cos’è successo in quei  4411 metri finali?

“HO FATTO UN PICCOLO ERRORE”

Nel settore due ho fatto un piccolo errore, lasciando qualche decimo” racconta Jonathan Rea, andato evidentemente in crisi d’aderenza. “I miei meccanici ogni volta mi segnalano tutto e ho una chiara visione di quello che succede dietro di me. Quando è caduto van der Mark (mancavano solo tre giri e mezzo, ndr) ho calcolato che mantenendo il ritmo il vantaggio sarebbe bastato. Invece quell’errore ha permesso a Toprak di riagganciarsi e di tentare il sorpasso nel settore T3. Purtroppo è andata così…” 

“SONO DELUSO”

La classifica è migliore, l’obiettivo è più vicino ma sono un pò deluso perchè avevamo fatto un gran lavoro per arrivare all’ultimo giro con quel tipo di vantaggio. Per cui non siamo riusciti a finire quello che ci eravamo messi in testa di fare. Domani abbiamo due occasioni per rimediare”.  Conoscendo Jonathan Rea, saranno due sfide infernali per gli avversari. Anche per Toprak…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike: Scott Redding torna in pista e lunedi ore 18:00 live su Box18

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike: Alvaro Bautista “Le Pirelli mi avevano spaventato, adesso sono il top”

Superbike, Leon Haslam

Superbike: Leon Haslam ci crede “Con Honda HRC posso vincere il Mondiale”