Superbike 2020, Kiefer Racing

Superbike 2020: Kiefer Racing cambia scenario con Jonas Folger e BMW?

La struttura tedesca due volte iridata sta cercando i soldi per approdare nel Mondiale delle derivate dalla serie. Con un pilota di grido...

17 settembre 2019 - 7:38

Kiefer Racing sta studiando la possibilità di impegnarsi nel campionato Mondiale Superbike. Si tratta della struttura tedesca che in anni recenti è stata protagonista assoluta nei GP. In Moto2  ha conquistato il titolo iridato nel 2011 con Stefan Bradl, mentre quattro anni più tardi ha vinto il Mondiale Moto3 con il britannico Danny Kent. In questa stagione Keifer Racing è impegnata in Moto2 con Lukas Tulovic. L’interesse verso la Superbike è per necessità: Kiefer Racing non ha infatti un posto nella Moto2 2020. Lo rivela Speedweek, in un articolo della firma di punta MotoGP, Gunther Wiesinger. L’attività di Kiefer Racing è stata segnata dalla perdita del titolare Stefan Kiefer, nell’ottobre 2017, colpito da un attacco cardiaco durante la trasferta in Malesia.

JONAS FOLGER NEL MIRINO

Il sito di lingua tedesca scrive che la formazione cambierebbe campionato con l’ appoggio di Dorna, interessata ad avere un team con base in Germania sullo schieramento della Superbike. Kiefer sta cercando il budget necessario, circa 3,5 milioni di €, e avrebbe già parlato con alcuni piloti tedeschi al momento senza sella in ottica 2020. Nel mirino, in particolare, ci sarebbe Jonas Folger, ex astro nascente della MotoGP. Ma ci sarebbero stati contatti anche con Markus Reiterberger, appiedato dalla BMW. Anche Lukas Tulovic, in crescita in Moto2, potrebbe essere un’accattivante scommessa. Per quanto riguarda la dotazione tecnica, Kiefer Racing starebbe bussando proprio alle porte del gigante bavarese. BMW è impegnata in forma ufficiale in Superbike attraverso Shaun Muir Racing, cioè un’antenna tecnologica britannica. Avere al via la S1000RR gestita dal un team nazionale, magari con un pilota di richiamo come Folger, potrebbe essere un’operazione molto interessante. Anche in termini di sviluppo tecnico.

ANCORA TUTTO IN ALTO MARE

BMW non è l’unica opzione, Kiefer Racing avrebbe già contattato anche le altre Marche impegnate in Superbike. Ma Yamaha è già al gran completo (tre team, sei piloti), Kawasaki forse avrà addirittura quattro squadra. Moto disponibili, oltre che in BMW, potrebbero averle Ducati e Honda. Ma i tedeschi cercano anche aiuto economico, cioè la fornitura tecnica gratuita. E a queste condizioni la disponibilità, ovviamente, si restringe.

Jonathan Rea, In Testa, l’autobiografia del campionissimo In vendita on line qui

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Leon Camier

Superbike 2020: Leon Camier vicinissimo a Ducati Barni

superbike motul qatar

Superbike: MOTUL Main Sponsor dell’ultimo round in Qatar

Superbike, Toprak

Superbike: Toprak sarà così veloce anche con la Yamaha?