Alvaro Bautista e Leon Haslam nei test Superbike

Superbike Video: Alvaro Bautista e Leon Haslam in azione a Jerez

Leon Haslam e Alvaro Bautista chiudono la prima giornata di test Superbike a Jerez rispettivamente al 1° e 10° posto. Buon esordio del team HRC.

22 gennaio 2020 - 18:34

Test Jerez Superbike: Bautista e Haslam in azione con la Honda (VIDEO)

In una giornata di test Superbike contrassegnata dalla pioggia è la Honda CBR1000RR-R di Leon Haslam a fare la voce grossa. Il britannico della scuderia HRC è rimasto ai vertici con un tempo di 1’52″149, distanziando il pilota della Yamaha Michael van der Mark al secondo posto di 0,031 secondi. Soltanto decimo il compagno di squadra Alvaro Bautista che lamenta un distacco di 2,675 secondi.

Con quattro bandiere rosse, numerosi incidenti e una pioggia incessante, Leon Haslam (14 giri in totale) ha difeso il primato, approfittando anche dell’assenza di Jonathan Rea. Alvaro Bautista si è schiantato alla curva 6 al mattino ed è rientrato in pista nel pomeriggio, dopo una lunga sosta ai box. Lo spagnolo ha messo a segno un totale di 15 giri. “La Honda lavora molto  bene, c’è molto potenziale“, ha detto l’ex pilota Ducati a Motosan.es. Sono stato molto sorpreso dalla potenza del motore, mi aspettavo di meno. Il motore è molto potente, stiamo lavorando per sfruttarla al meglio“.

I due giorni di test serviranno anche per familiarizzare con la nuova squadra. “Dobbiamo conoscerci ancora – ha aggiunto Alvaro Bautista -. Sono contento dei ragazzi, ma abbiamo ancora bisogno di un po’ di tempo per sapere esattamente come possiamo lavorare insieme nel miglior modo possibile. Ciò sarà particolarmente importante per i fine settimana di gara, perché non hai tanto tempo come durante un test. Molti provengono dal Campionato mondiale MotoGP, lavorano in modo molto professionale e hanno molta esperienza. Non sono preoccupato“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

LIVE Test Superbike Australia: la seconda giornata in diretta

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Meglio non scoprire le carte”

Tom Sykes

Superbike, Tom Sykes “Noi BMW sottovalutati, se ne accorgeranno”