Superbike: Troy Corser “E’ stato il giro perfetto”

L'australiano di casa BMW è entusiasta del risultato ottenuto

26 giugno 2010 - 15:25

Un più che felice Troy Corser ha ottenuto una pole position storica sul circuito di Misano, che lo proietta sulla prima casella dello schieramento delle due gare Superbike in programma domani. Da quando nel 2009 si è passati infatti alla modalità Superpole dello “Shoot-out”, da quella precedente che consisteva nel  giro secco a pista libera, il “Coccodrillo” non era mai riuscito più riuscito ad aumentare già lo straordinario palmares di 42 pole ottenute in carriera.

Il momento è arrivato oggi, a due anni esatti di distanza dalla sua ultima affermazione in questo frangente, ed ora il pilota BMW Motorrad Motorsport guarda con fiducia alle prossime due manche di gara, convinto di avere un pacchetto finalmente in grado di fare la differenza.

“Prima di tutto vorrei dire grazie a tutto il team” afferma un contentissimo Troy Corser “i miei meccanici, i tecnici e i ragazzi al workshop in Germania. Abbiamo fatto molta fatica con le gomme nelle scorse due settimane, ma abbiamo completato degli ottimi passi in avanti nei test di settimana scorsa. Abbiamo fatto qualche cambiamento al telaio e alle sospensioni. Finalmente il nostro lavoro ha pagato. Questo è stato più o meno il giro perfertto, nondimeno sono sorpreso del crono staccato.

Per domani, non voglio cambiare molto nel set-up della moto, poiché ora funziona bene. Forse possiamo giocare un po’ con l’elettronica o il freno motore, e stop. Oggi abbiamo raggiunto un’altra pietra miliare e certamente ora voglio vincere presto anche una gara.”

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

locatelli supersport aragon

Supersport: Andrea Locatelli, un giorno di test per preparare Aragón

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Capisco bene la moto, mi parla”

Superbike, Jonathan Rea ad Aragon

Superbike, Test Aragon day-1: Jonathan Rea leader, 3° Scott Redding