Superbike Miller Superpole: fantastica pole per Carlos Checa

Sarà affiancato in griglia da Max Biaggi, quinto Haslam

30 maggio 2010 - 20:20

Al termine di una rocambolesca Superpole, Carlos Checa ha ottenuto una perentoria pole position sul circuito di Miller Motorsport Park. Per lo spagnolo del team Ducati Althea Racing si tratta della seconda in Superbike, dopo quella ottenuta nel 2008  proprio su questo circuito, quando in sella alla Honda Ten Kate aveva anche stabilito il record del tracciato, letteralmente distrutto in questa occasione.

Il crono di 1’47.081 è stato infatti di ben un secondo più veloce rispetto a quello ottenuto due anni prima, un tempo incredibile fatto segnare al suo primo personale tentativo nel Q3. Significativo è stato il distacco rifilato al secondo classificato, ovvero l’alfiere del team Aprilia Alitalia Max Biaggi, di 333 millesimi di secondo, quando per gran parte della Superpole è stato proprio il “Corsaro” ad apparire come l’uomo da battere (visto il tempo di 1’47.528 del secondo mini-turno) pur non utilizzando il nuovo motore con distribuzione a cascata di ingranaggi in seguito alla caduta delle prove.

Terzo classificato è il pilota Yamaha Sterilgarda Cal Crutchlow, a più di sette decimi dal vincitore (il compagno di squadra James Toseland si è classificato incredibilmente quattordicesimo), seguito da Jakub Smrz, autore con la sua Ducati Pata B&G di un high-side alla “Sunset Bend” nel corso del Q3. Il volo del pilota ceco è stato immediatamente seguente a quello di cui è stato vittima Jonathan Rea, che ha causato lo stop momentaneo della sessione, visto che la sua CBR 1000RR dopo il volo si era fermata a centro pista a metà del “Black Rock Hairpin” (il nord-irlandese ha concluso comunque in settima posizione).

Quinto al termine è lo stoico Leon Haslam, non al massimo sul circuito statunitense in sella alla “Gixxer” del team Alstare ma comunque in grado di dare il massimo, seguito da un ritrovato Noriyuki Haga con la prima Ducati Xerox, da Jonathan Rea per l’appunto e dal connazionale Leon Camier, secondo pilota ufficiale Aprilia.

In terza fila troviamo tre piloti tagliati fuori all’ultimo dall’accesso alla Superpole 3, con in ordine lo spagnolo Ruben Xaus in sella alla BMW Motorrad Motorsport, Michel Fabrizio con la seconda Ducati ufficiale e l’inglese Shane Byrne sulla 1198 F10 Althea Racing, che precedono il francese Sylvain Guintoli, dodicesimo e dato per disperso con la Suzuki Alstare. Malissimo le Kawasaki, tutte fuori già al termine del Q1 con il più promettente del lotto, l’inglese Tom Sykes, autore di un high-side al Black Rock Hairpin, per fortuna senza conseguenze, ma che gli ha tolto ogni possibilità di qualificazione al turno seguente.

Divertente siparietto messo in scena dall’australiano Troy Corser il quale, scivolato alla “Toeele Turn” durante il secondo turno, ha letteralmente “scippato” la moto da cross in dotazione ad un commissario di pista, per poi guidarla fino ai box.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Salt Lake City, Classifica Superpole (SP3)

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’47.081
02- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.333
03- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.567
04- Jakub Smrz – Team Pata B&G Racing – Ducati 1198 – + 0.581
05- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.925
06- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.954
07- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.297
08- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.540

La Griglia di Partenza

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198
02- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory
03- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1
04- Jakub Smrz – Team Pata B&G Racing – Ducati 1198
05- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000
06- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198
07- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR
08- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory
09- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
10- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198
11- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198
12- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000
13- Luca Scassa – Supersonic Racing Team – Ducati 1198
14- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1
15- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
16- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR
17- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R
18- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R
19- Broc Parkes – ECHO CRS Honda – Honda CBR 1000RR
20- Roger Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R
21- Matteo Baiocco – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

cortese superbike

Superbike: Fratture di vertebre e tibia per Cortese, verrà operato a Faro

redding superbike

Superbike: Scott Redding, il finale di Gara 1 è stato un calvario

Andrea Locatelli, Portimao

Supersport Portimao: Andrea Locatelli cala il poker, Jules Cluzel KO