Samuele Cavalieri

Samuele Cavalieri, debutto Mondiale e ritorno

Samuele Cavalieri ha debuttato nel WSBK a Misano con un doppio tredicesimo posto. Adesso torna al tricolore, dov'è l'inseguitore di Michele Pirro

26 giugno 2019 - 14:10

Samuele Cavalieri ha assaggiato il Mondiale Superbike con la wild card ottenuta per il round di Misano. Un debutto positivo, senza dubbio. Il 22enne emiliano ha utilizzato per la prima volta la Ducati V4R schierata da Motocorsa in configurazione WSBK, un mezzo più sofisticato e potente della V4R versione CIV, dove il regolamento è più di serie. Ma le prestazioni sono state buone, considerando anche che la pioggia del sabato non ha certo agevolato l’apprendistato. Cavalieri ha terminato 13° la gara sul bagnato e nella stessa posizione gara 2, sull’asciutto, nonostante una cattiva partenza. Unico neo la scivolata nella Superpole Race.

ADESSO SI TORNA AL CIV 

Il prossimo fine settimana Samuele Cavalieri torna al CIV di scena a Imola, il suo obiettivo 2019. Corre con lo stesso team Motocorsa ed è secondo in classifica dietro a Michele Pirro, con tre secondi posti all’attivo. “Praticamente a Misano ho fatto solo una gara, perchè sabato pioveva e nella sprint sono caduto dopo poche curve” racconta Samuele Cavalieri. “E’ stata un’esperienza indimenticabile, devo un grande grazie a Motocorsa e ai miei sponsor per averla resa possibile. Il bilancio non è affatto negativo, ma devo ammettere che mi sarebbe piaciuto puntare a qualcosa di più del tredicesimo posto. Ma in gara 2 la pista era molto scivolosa e insidiosa, tanto che anche i big non hanno girato forte. Dopo la caduta di tre ore prima, avevo assolutamente bisogno di portare la moto al traguardo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Aprilia

Superbike, “Far correre l’Aprilia 1100 nel Mondiale? Non se ne parla”

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena