Michael van der Mark

Michael van der Mark operato oggi, rischia di saltare due round

Il pilota olandese della Yamaha verrà operato oggi a Rimini. Ancora da definire i tempi di recupero, rischia di saltare i prossimi due round

22 giugno 2019 - 8:33

Michael van der Mark verrà operato sabato 22 giugno per la riduzione della frattura al radio del braccio destro. L’intervento verrà compiuto all’ospedale di Rimini, dove il 26enne olandese della Yamaha è ricoverato da venerdi pomeriggio. L’impressionante caduta proprio allo scadere delle prove 2 (qui la foto) ha lasciato pesanti conseguenze: Magic Michael si è fratturato anche due costole. E’ invece rientrato l’allarme riguardo il trauma cranico: gli esami hanno dato esito negativo. Michael, fin dai primi istanti del ricovero, è stato circondato dall’affetto dei suoi cari, a cominciare dalla compagna Nadieh. Anche il capo delle operazioni racing Yamaha, Andrea Dosoli, si è precipitato in ospedale.

DA DEFINIRE I TEMPI DI RECUPERO

Dopo l’intervento sarà possibile fare una stima più precisa dei tempi di recupero. Il calendario del Mondiale Superbike propone le due prossime tappe molto ravvicinate: il 5-7 luglio si corre a Donington, nel Regno Unito la settimana successiva a Laguna Seca, in California. Il rischio che Michael van der Mark debba saltarle entrambe ovviamente è concreto, anche se pilota e staff medico si metteranno subito al lavoro per accorciare al massimo i tempi. Con appena due settimane disponibili, rivedere la Yamaha numero 60 in pista a Donington sarebbe un autentico miracolo.

ERA IL PILOTA DA BATTERE

Al momento della caduta, provocata quasi probabilmente da un’anomalia elettronica, van der Mark era il più veloce in pista. Era reduce dal successo di Jerez, in gara 2, e a Misano sarebbe stato il pilota da battere. Già un anno fa, su questo stesso circuito, stava veleggiando verso il trionfo quando cadde violentemente per il cedimento dello pneumatico posteriore. L’infortunio quindi è un colpo di sfortuna di enorme rilievo, proprio adesso che con le ultime evoluzioni tecniche Michael van der Mark aveva in mano una Yamaha al livello di Ducati e Kawasaki. Tra l’altro Magic Michael sarebbe stato temibilissimo anche a Donington, dove nel 2018 mise a segno una formidabile doppietta. Fra due settimane già esserci sarebbe una vittoria.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea nel 2021 avrà una Kawasaki nuova o solo aggiornata?

Superbike, Jonathan Rea si lancia verso quota 100

Superbike, Magny Cours

Superbike Magny Cours, Gli orari in pista e le dirette SKY MotoGP HD e TV8