Alvaro Bautista

Alvaro Bautista stupisce: “Chi vi ha detto che correrò con Honda?”

Lo spagnolo della Ducati fa il misterioso sul futuro. Il presente è la spalla sinistra che fa male e un Jonathan Rea difficilissimo da battere

6 settembre 2019 - 18:25

Alvaro Bautista si presenta in conferenza stampa con la spalla sinistra coperta da una vistosa sacca di ghiaccio. A guardare la classifica dei tempi (qui la situazione dopo le prove 2) non si direbbe, ma è scontato che lo spagnolo non sarà in condizioni fisiche perfette nelle tre gare di Portimao. Il Mondiale è ancora aperto, ma a tutti interessa il futuro. Anche ad Alvaro. Che stupisce i giornalisti con una dichiarazione ad affetto.

“Chi vi ha detto che correrò con Honda? Dite tutti che correrò con Honda ma io non mai detto questo. Mi hanno fatto una proposta, ma non posso dire se ho accettato.”

Quindi non hai ancora firmato per Honda?

“Ho firmato per qualcuno, ma non posso dirvi con chi.”

Ma resterai in Superbike? 

E’ una possibilità. Saprete tutto nel giro di una settimana, se non succede ci penserò io a Magny Cours (a fine mese, ndr). Ve lo prometto.” 

Paolo Ciabatti ha spiegato che hai lasciato la Ducati per soldi. E’ corretto?

Non è corretto. Cercavo qualcosa che mi motivasse. Il progetto Ducati mi ha motivato, ma ho trovato opportunità migliori per il mio futuro.”

Jonathan Rea non capisce perchè lasci la Ducati con cui hai già vinto 14 gare…

“Nella vita bisogna prendere delle decisioni. Mi piacciono le sfide, non ho fatto una scelta folle. Quando sarà tutto ufficiale, capirete meglio.”

Pensiamo ad adesso: come va con la spalla?

“Sto meglio rispetto ai test, quando avevo dovuto chiudere in anticipo il secondo giorno. Ma anche stavolta al pomeriggio si è gonfiata, dovremo vedere domattina come sto”. 

Come ti trovi su questa questa?

Portimao è la pista peggiore da affrontare se non sei in condizione perfetta. E’ tutto un cambiare direzione, controllare la moto sui dossi. C’è un attimo di respiro solo sul rettilineo. Non sarà una passeggiata”.

Il divorzio con la Ducati ti demotiva?

Affatto. Restano quattro gare, me le voglio giocare al massimo e vedere che succede. Mi trovo bene con la squadra, non ho niente da recriminare. Ho spingerò forte fino alla fine.”

MotoGP Misano: Biglietto prato 80€ invece di 90€, qui l’offerta

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea, Scott Redding

Jonathan Rea: “Ducati ha scelto il top, Scott Redding ha talento”

Alvaro Bautista, Giulio Nava

Superbike: Alvaro Bautista porta in Honda il capo tecnico Giulio Nava

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike: Toprak, adesso manca solo vincere