Brookes

BSB Oulton Park Prove 2: Brookes velocissimo, due bandiere rosse

Josh Brookes (Be Wiser PBM Ducati) continua a dettare legge ad Oulton Park: monopolizza la scena nelle FP2, velocissimo sul passo ed in termini di time attack.

6 settembre 2019 - 17:25

Due bandiere rosse non hanno fermato l’avanzata di Josh Brookes. Mattatore lo scorso mese di maggio delle due gare in programma, il portacolori Be Wiser PBM Ducati ha monopolizzato la scena nell’inaugurale giornata di attività del decisivo “triple header” del BSB in vista dello Showdown. Al comando delle FP1, il Campione 2015 si è ripetuto anche nelle FP2 con un passo gara forsennato e tentativi di time attack da rimarcare.

ALTRO RITMO PER BROOKES

Capo-classifica di campionato dopo Cadwell Park, già certo insieme a Redding (4° oggi) e Bridewell (3°) della qualificazione per i play-off di fine stagione il “Bad Boy” del BSB si è posto come obiettivo per il fine settimana di conquistare più Podium Credits possibile. Per le performance espresse un traguardo alla portata di Brookes, confermatosi ad alti livelli anche nelle seconde libere con un ritmo formidabile ed un potenziale, sulla carta, oggettivamente inavvicinabile. Ritrovatosi in testa con un best lap di 1’34″838, con gomma nuova ha ulteriormente ritoccato questo tempo record: dapprima in 1’34″176, alla tornata seguente in 1’34″075.

AVVERSARI INSEGUONO

Un bel viaggiare testimoniato dal mezzo secondo rifilato a Danny Buchan, più diretto inseguitore a spezzare l’egemonia Ducati di testa. Nella lotta per i restanti 3 posti per lo Showdown si segnala in quinta posizione Christian Iddon davanti al compagno di squadra Glenn Irwin e Bradley Ray, chiude nono Peter Hickman a precedere Andrew Irwin, indietro Tarran Mackenzie (15°) con Xavi Forés addirittura 18°. Per il nostro Claudio Corti ventunesimo tempo al rientro, mentre James Ellison nonostante qualche inconveniente ben figura al debutto con la MV Agusta ritrovandosi nuovamente quattordicesimo.

BARBERA E MCCONNELL IN OSPEDALE

Pomeriggio completamente da dimenticare invece per Hector Barbera e Billy McConnell. Il primo, in seguito ad un inspiegabile contatto con Luke Stapleford, è incappato in una rovinosa caduta comportando la prima esposizione della bandiera rossa e conseguente corsa all’Ospedale di Stoke per svariate radiografie. A terra invece alla Britten’s l’australiano Billy McConnell, suo malgrado costretto alla resa per la frattura della clavicola, lasciando così libera la GSX-R 1000 di Josh Elliott, a sua volta fermato da un’intossicazione alimentare alla vigilia dell’evento.

Bennetts British Superbike 2019
Oulton Park
Classifica Prove Libere 2

1- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 1’34.075

2- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 0.508

3- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.619

4- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.935

5- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.945

6- Glenn Irwin – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.401

7- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.439

8- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.458

9- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 1.690

10- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.695

11- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.709

12- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.745

13- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.070

14- James Ellison – Bike Devil Sweda MV Agusta – MV Agusta F4 – + 2.329

15- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.388

16- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.575

17- Alex Olsen – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 2.724

18- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.726

19- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 2.746

20- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1 – + 2.834

21- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 3.043

22- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 3.840

23- Josh Owens – CDH Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 4.308

24- Billy McConnell – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.373

25- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR – + 4.440

26- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR – + 5.519

27- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 6.238

28- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 6.885

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Irwin

I fratelli Glenn ed Andrew Irwin insieme con Honda nel BSB

Massingberd Mundy Kawasaki

FS-3 diventa Massingberd-Mundy Kawasaki nel BSB

James Ellison

James Ellison saluta il BSB: futuro nell’Endurance