Superstock 1000 Monza Qualifiche 1: Badovini il più veloce

il pilota italiano in forma anche sul bagnato

7 maggio 2010 - 11:56

Ayrton Badovini ha completato al top il primo turno di qualifiche per la classe Superstock 1000 sul circuito di Monza, per il terzo round di categoria. Il pilota di Biella, imbattuto fino ad ora in sella alla S1000RR del team BMW Motorrad Italia, non è riuscito a ripetere la supremazia mostrata nel turno di libere anche a causa delle cattive condizioni del tracciato, reso bagnato da un breve ma intenso scroscio di pioggia caduto prima della sessione.

Il tempo di 2’01.246 è bastato in ogni caso all’italiano per risultare il più veloce, davanti all’austriaco René Mahr ( il quale ha provato sul circuito brianzolo lo scorso week-end in occasione del Campionato Italiano Velocità) con la Suzuki del team MTM Racing e al nostro Andrea Antonelli della squadra Honda Lorini. Quarto è il francese Matthieu Lussiana, pilota BMW ASPI davanti ad altri due italiani, il marchigiano Marco Bussolotti con la CBR 1000RR della squadra Allservice System by QDP e Daniele Beretta con la seconda BMW ufficiale, vittima di un problema tecnico a dieci minuti dall’inizio di sessione.

Completano i primi dieci Ondrej Jezek in sella alla Aprilia RSV4 MS Racing, il pilota Ducati SS Lazio Motorsport Roberto Lacalendola e il duo francese composto da Sylvain Barrier con la BMW S1000RR Garnier Junior Racing e Loris Baz del team MRS Racing Yamaha.

Cadute per Eddi La Marra, Roberto Lacalendola (che scivolando ha centrato Maxime Berger) e Danilo Andric. Discorso particolare per il francese del team Ten Kate Junior, che è riuscito a rimediare al termine della sessione un’amara ventesima posizione.

Superstock 1000 FIM Cup 2010
Monza, Classifica Qualifiche 1

01- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – 2’01.246
02- Renè Mahr – MTM Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.571
03- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 1000RR – + 1.154
04- Matthieu Lussiana – Team ASPI – BMW S1000RR – + 1.559
05- Marco Bussolotti – All Service System by QDP – Honda CBR 1000RR – + 2.239
06- Daniele Beretta – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 2.254
07- Ondrej Jezek – MS Racing – Aprilia RSV4 – + 2.298
08- Roberto Lacalendola – SS Lazio Motorsport – Ducati 1098R – + 2.572
09- Sylvain Barrier – Garnier Junior Racing – BMW S1000RR – + 3.031
10- Loris Baz – MRS Racing – Yamaha YZF R1 – + 3.405
11- Lorenzo Baroni – Team Pata B&G Racing – Ducati 1098R – + 3.820
12- Danilo Petrucci – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 3.865
13- Michele Magnoni – ITA S.C.I. Honda Garvie Image – Honda CBR 1000RR – + 4.684
14- Dominic Lammert – Lammert Motorsport – BMW S1000RR – + 6.848
15- Philippe Thriet – SMS Racing – Honda CBR 1000RR – + 7.352
16- Nico Vivarelli – GoEleven – KTM RC8R – + 7.561
17- Davide Giugliano – Team06 – Suzuki GSX-R 1000 – + 7.593
18- Riccardo Fusco – Fox Team – Yamaha YZF R1 – + 8.424
19- Kim Arne Sletten – MTM Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 8.491
20- Maxime Berger – Ten Kate Race Junior – Honda CBR 1000RR – + 8.582
21- Michael Savary – Garnier Junior Racing – BMW S1000RR – + 8.630
22- Pere Tutusaus – GoEleven – KTM RC8R – + 10.103
23- Mateusz Stoklosa – Lammert Motorsport – BMW S1000RR – + 10.968
24- Marco Rosini – GoEleven – KTM RC8R – + 11.154
25- Michal Salac – MS Racing – Aprilia RSV4 – + 12.190
26- Chris Leeson – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 12.227
27- Tomas Svitok – SMS Racing – Honda CBR 1000RR – + 12.985
28- Marcin Walkowiak – Bogdanka Racing – Honda CBR 1000RR – + 13.974

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Can Oncu

Superbike, ad Aragon il 17enne Can Oncu assaggia la top class (VIDEO)

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea può fare la differenza anche ad Aragon?

Superbike, Alex Lowes

Superbike: Test Aragon giorno 2, tempi alle 13:30 Il guizzo di Alex Lowes