Supersport Monza Prove Libere 1: Laverty prima della pioggia

Dopo 20 minuti la pioggia fa capolino a Monza

7 maggio 2010 - 10:47

La pioggia attesa per tutta la giornata del venerdì a Monza ha fatto capolino nel corso della prima sessione di prove libere della classe Supersport, giusto dopo 20 minuti dal via. Bandiera giallo-rossa ad avvertire i piloti, tutti ai box con Eugene Laverty in quel momento in testa alla classifica con il crondo di 1’49″576 con la Honda del team Parkalgar. Seguono a 175/1000 Michele Pirro, partito bene sul tracciato dove vinse lo scorso anno nel campionato italiano, e Fabien Foret, terzo con la Kawasaki Lorenzini by Leoni con cui ha disputato le prove (non la gara) del CIV settimana scorsa.

Poco indicativa pertanto la classifica con Sofuoglu quarto a precedere Fujiwara, il leader del mondiale Lascorz, Salom, Roccoli, Davies (scivolato) e Gianluca Vizziello, di ritorno nel Mondiale come wild card con la stessa Honda CBR 600RR del team Velmotor2000 con cui ha vinto la tappa della serie tricolore sempre a Monza.

Come abbiamo già avuto modo di comunicare in precedenza, avvicendamento al Kuja Racing: Paola Cazzola non è più presente, al suo posto con la seconda Honda CBR 600RR Andrea Boscoscuro, campione italiano della Superstock 600.

Sul finire della sessione la pioggia ha diminuito la propria intensità consentendo ai piloti di prender confidenza con il tracciato, senza tuttavia migliorare (ovviamente) i propri riferimenti cronometrici.

Supersport World Championship 2010
Monza, Classifica Prove Libere 1

01- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – 1’49.576
02- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.175
03- Fabien Foret – Team Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 0.611
04- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 1.499
05- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.802
06- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.836
07- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 1.969
08- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 2.199
09- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 2.486
10- Gianluca Vizziello – Velmotor 2000 – Honda CBR 600RR – + 2.549
11- Gino Rea – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 2.702
12- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 3.007
13- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 3.351
14- Robbin Harms – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 3.916
15- Matthieu Lagrive – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 4.554
16- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 6.693
17- Imre Toth – Team Toth – Honda CBR 600RR – + 8.526
18- Jason DiSalvo – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 8.526
19- Andrea Boscoscuro – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 10.597
20- Bastien Chesaux – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 12.173

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

cortese superbike

Superbike: Fratture di vertebre e tibia per Cortese, verrà operato a Faro

redding superbike

Superbike: Scott Redding, il finale di Gara 1 è stato un calvario

Andrea Locatelli, Portimao

Supersport Portimao: Andrea Locatelli cala il poker, Jules Cluzel KO