Speedway: a Varsavia scatta il mondiale!

Scatta in Polonia la stagione 2019 del mondiale di Speedway con il grande favorito, Tai Woffinden pronto a calare il poker nonostante un gruppo di avversari agguerriti

18 maggio 2019 - 7:31

Dopo diversi mesi di stop intervallati dalle varie gare nazionali e di qualificazione individuali e squadre, il mondiale di Speedway ritorna con la prima gara stagionale in Polonia. I 54000 spettatori dello stadio Nazionale di Varsavia sono pronti ad accogliere lo spettacolo del “traverso” nel vero senso della parola. Il calendario prevede 10 gare, tutte tra il centro e l’est europeo. Purtroppo l’Italia, da diversi anni non è più presente a causa di diverse vicissitudini che hanno coinvolto il movimento nazionale sia a livello organizzativo che tecnico.

CALENDARIO

18/05/2019 – Grand Prix Polonia (Varsavia)
01/06/2019 – Grand Prix Slovenia (Krsko)
15/06/2019 – Grand Prix Repubblica Ceca (Praga)
06/07/2019 – Grand Prix Svezia (Hallstavik)
03/08/2019 – Grand Prix Polonia (Wroclaw)
17/08/2019 – Grand Prix Scandinavia (Malilla)
31/08/2019 – Grand Prix Germania (Teterow)
07/09/2019 – Grand Prix Danimarca (Vojens)
21/09/2019 – Grand Prix Gran Bretagna (Cardiff)
05/10/2019 – Grand Prix Polonia (Torun)

WOFFINDEN DA BATTERE

L’uomo da battere sarà l’inglese Tai Woffinden, tre volte campione del mondo oltre che vincitore del titolo 2018. Personaggio incredibile e pilota eccezionale, Tai dovrà vedersela con una schiera di avversari fortissimi come Bartosz Zmarzlik, Matej Zagar, Emil Sayfutdinov e Antonio Lindback per citarne qualcuno. Discorso a parte per la leggenda Greg Hancock, classe 1970, che salterà la prima gara della stagione per restare vicino alla moglie colpita da una grave malattia.

LO SPEEDWAY IN POCHE PAROLE

Lo Speedway, si corre su piste ovali in terra battuta della lunghezza minima di 260 metri e massima di 425 metri. Con i piloti che devono controllare le sbandate e le derapate della moto in curva. Le moto hanno un motore di 500 cc a 4 tempi mentre il combustibile è l’alcol metilico. Nel mondiale il costruttore di moto da Speedway è l’italiana GM.Le gare sono suddivise in heat e mettono a confronto quattro piloti alla volta.  In una sfida che si sviluppa in quattro giri di pista, con una partenza da fermo a scatto dallo start segnalato da dei nastri alzati da un meccanismo meccanico. I punteggi di ogni singola manche è di tre punti al primo, due al secondo, uno al terzo. Mentre non ci sono punti per chi arriva quarto o quando si viene esclusi dalla heat. Una gara di Speedway è strutturata da 20 manche e 16 piloti al via con i migliori 8 che si qualificano per le 2 semifinali, che determinano i 4 piloti per la finale che decreta il vincitore del GP.

NOVITA’ DELLA QUALIFICA

Per la prima volta nella storia e dopo i test svolti nel 2018 le qualifiche si affacciano nel mondo nello Speedway. Nella serata del venerdì i piloti scenderanno individualmente in pista per effettuare il maggior numero possibile di giri in un minuto, fino allo stop segnalato dall’arbitro. Se il pilota si trova a metà del giro quando gli viene mostrata la bandiera a scacchi, può portare a termine il giro.Una volta che le qualifiche saranno completate, i piloti si alterneranno per scegliere le loro posizioni della corsia per la competizione del sabato. Con il pilota più veloce che sceglierà per primo ed il più lento per ultimo. Tutti i piloti che non prenderanno parte o che non riescono ad impostare un tempo durante le qualifiche verranno inseriti in un sorteggio casuale, condotto dal presidente della giuria FIM, per decidere le posizioni di partenza per le heat.

DOVE VEDERE LE GARE

Oltre ai resoconti delle gare che troverete su corsedimoto sarà possibile vedere la stagione 2019 a questo link.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi tra gli sceicchi: semaforo verde sulla 12 Ore di Abu Dhabi

Lewis Hamilton e Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Prima ero un fan di Lewis Hamilton, ora di più”

Dominique Aegerter al Ranch di Valentino Rossi

Dominique Aegerter: “Il Ranch di Valentino Rossi è davvero speciale”