MotoGP: Aprilia da top ten, ma Andrea Iannone soffre

Aprilia nel gruppo dei migliori e con la Q2 in tasca. Aleix Espargaro bene nonostante una caduta, Andrea Iannone però soffre

18 maggio 2019 - 8:27

Aprilia, segnali positivi nella prima giornata di prove del GP di Francia a Le Mans. Alex Espargaro ha chiuso in ottava posizione, guadagnandosi l’accesso diretto in Q2 se sabato mattino il meteo dovesse metterci lo zampino. Andrea Iannone ha concluso il venerdi in una sconsolante 19° posizione, causa dolore al piede sinistro lesionato nella scivolata in prova a Jerez. Il pilota abruzzese ha saltato il GP di Spagna e anche Le Mans sembra cominciata sotto una cattiva stella. Qui cronaca e tempi del venerdi

ALEIX PECCATO LA CADUTA

Aleix Espargaro è scivolato nelle battute finali di FP2, quando stava tentando di guadagnare ancora posizioni.  “Nonostante un feeling non perfetto, ho chiuso un buon giro alla fine delle FP2 che ci ha permesso di essere in top ten. La nostra maggiore difficoltà in questo momento è l’accelerazione, abbiamo poco grip dietro e in una pista stop-and-go come questa siamo costretti a recuperare tutto in frenata. Così facendo si rischia, perché in staccata è più facile commettere degli errori, come successo nella seconda sessione.”

IANNONE, NON E’ SOLO L’INFORTUNIO

“Non sono ancora al 100% con la caviglia, soffro un po’ in staccata per il dolore, ma non è questa la cosa che mi limita di più” dice Andrea Iannone. “Stiamo lavorando per cercare di rallentare meglio la moto, la frenata è dove soffriamo di più e questo poi pregiudica le altre fasi della guida, come l’uscita e l’accelerazione. Abbiamo fatto un buon miglioramento rispetto al mattino e continueremo a lavorare in questa direzione. Dunque stringerò i denti e continuerò a dare il massimo”.

“In Testa” L’autobiografia di Jonathan Rea la trovi on line qui

Ordini via mail e pagamento pay pal a books@corsedimoto.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo: convivenza d’oro ma sempre difficile

lorenzo pedrosa

Pedrosa e Lorenzo: i numeri di due leggende con una storia incrociata

Andrea Migno al Ranch di Tavullia

Andrea Migno: “Che fatica dopo il Mugello, ora ripartiamo da Valencia”