Dovizioso Rallylegend

Altra sfida a quattro ruote per Dovizioso: sarà al Rallylegend 2019

Il pilota Ducati MotoGP Andrea Dovizioso è uno degli invitati di lusso del Rallylegend 2019, in programma a San Marino dal 10 al 13 ottobre.

3 ottobre 2019 - 16:35

Concluso il Gran Premio di Thailandia, Andrea Dovizioso affronterà una nuova sfida a quattro ruote dopo quella nel DTM. Il pilota Ducati sarà infatti uno degli invitati all’edizione 2019 del Rallylegend, di scena dal 10 al 13 ottobre a San Marino. ‘Dovi’, che sarà affiancato dal Direttore Sportivo Ducati Corse Paolo Ciabatti, entrerà in azione solo la domenica, disputando tutte le prove speciali previste in giornata. La sua vettura, altra grande debuttante, verrà svelata nei prossimi giorni.

Una sfida interessante alla quale anche Dovizioso non vuole mancare. Rallylegend è un evento spettacolare, formato da varie categorie in cui si potrà competere nel corso delle giornate. Non mancheranno anche le vetture costruite fino al 1982, una novità di quest’anno, inserite nella Rallylegend Heritage. Gli appassionati potranno poi ammirare le regine di queste competizioni, come ad esempio le Historic, ma ci saranno anche le Myth e le WRC, ripercorrendo così tutta la storia dei rally. Un altro nome di peso è quello di Mattias Ekstrom, campione mondiale Rallycross 2016 e tre volte vincitore della “Race of Champions”, oltre ad aver conquistato due titoli nel DTM.

“Ci fa piacere e siamo orgogliosi che anche grandi campioni di altre discipline del motorsport vengano a Rallylegend” hanno commentato Vito Piarulli e Paolo Valli. “La passione per i rally coinvolge i ‘cugini’ del rallycross ma anche tanti motociclisti del circus iridato, dato che pure Dovizioso ha preso parte a qualche rally. Rallylegend è la festa di tutti coloro che amano i rally di ieri e di oggi.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gigi Dall'Igna

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “A Valencia una Ducati completamente nuova”

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Bilanciamento e stile di guida per trovare grip”

Johann Zarco

Johann Zarco: “Grazie Yamaha, ma preferisco la competizione”