Yuki Ito

ARRC ASB1000 Sepang Gara 1: Yuki Ito a sorpresa

Su pista bagnata Yuki Ito (Yamaha ASEAN) conquista la prima vittoria nell'ASB1000. Podio tutto Yamaha, Reiterberger quarto davanti a Zanetti.

7 marzo 2020 - 12:35

Un improvviso scroscio di pioggia ha rivoluzionato i valori in campo di Gara 1 dell’ASB1000 a Sepang. Posticipata la partenza di mezz’ora, su pista in condizioni di scarsa aderenza, Yuki Ito si è assicurato la prima vittoria in carriera nella top class dell’Asia Road Racing Championship. Il giapponese, pupillo Yamaha dal 2012 impegnato nell’ARRC, ha celebrato il primo successo tra le Superbike in un podio completamente monopolizzato dalla casa dei Tre Diapason.

YUKI ITO MATTATORE

Da sempre velocissimo su pista bagnata, il 28enne originario di Chiba ha fatto la differenza sin dallo spegnimento del semaforo. Ritrovatosi secondo alla prima curva, ne sono bastate altre sette per sorpassare il poleman Markus Reiterberger, portarsi al comando delle operazioni e dar vita ad una fuga in solitaria verso la prima vittoria nell’ASB1000. Vice-Campione 2014 della SuperSports 600cc, Yuki Ito ha concluso quinto lo scorso anno tra le Superbike sempre con Yamaha ASEAN, dando vita ad una progressiva crescita alla sua prima stagione con una 1000cc.

YAMAHA FA FESTA

Non solo Ito ha di che festeggiare in quel di Sepang. Yamaha ha messo a segno una clamorosa tripletta, con le R1 parse inavvicinabili su pista bagnata. A completare il podio i due alfieri della filiale thailandese, Apiwath Wongthananon (2°) ed il giovane Anupab Sarmoon (3°), con l’unica nota stonata a firma Broc Parkes. In lotta proprio con l’ex pilota VR46 nel CEV Moto2 per la seconda posizione, l’australiano è incappato in un highside nel corso del penultimo giro, vanificando così un potenziale poker di Iwata.

REITI 5°, ZANETTI 6°

Il grande deluso di giornata risponde al nome di Markus Reiterberger, quarto con la nuova S1000RR del ONEXOX BMW TKKR SAG Team dopo aver comandato ogni singolo turno di prove. “Non siamo riusciti a trovare alla cieca un buon set-up su pista bagnata“, l’ammissione del pilota BMW Motorrad, giù dal podio davanti al nostro Lorenzo Zanetti, quinto con la prima Ducati Panigale V4 R dell’Access Plus Racing in questa sua partecipazione-spot all’ARRC. Il pilota bresciano, oltre a distanziare il campione in carica Azlan Shah Kamaruzaman, ha prodotto il miglior risultato Ducati nella storia dell’ASB1000, con tutto il potenziale per andare a caccia del podio domani in Gara 2.

ARRC ASB1000 2020
Sepang International Circuit
Classifica Gara 1

1- Yuki Ito – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – 12 giri

2- Apiwath Wongthananon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 7.609

3- Anupab Sarmoon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 22.780

4- Markus Reiterberger – ONEXOX BMW TKKR SAG Team – BMW S1000RR – + 28.010

5- Lorenzo Zanetti – Access Plus Racing Okada Team – Ducati Panigale V4 R – + 32.584

6- Azlan Shah Kamaruzaman – ONEXOX BMW TKKR SAG Team – BMW S1000RR – + 43.264

7- Farid Badrul – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 59.188

8- Ahmad Daniel Haiqal – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’10.770

9- Thitipong Warokorn – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – + 1’15.514

10- Ryosuke Iwato – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – + 1’29.791

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

All Japan

Test All Japan a Suzuka nonostante il Coronavirus

northern talent cup

Northern Talent Cup, rivisto il calendario per la stagione 2020

british talent cup

British Talent Cup: Rinviati i primi 3 round della stagione 2020