Daytona SportBike: gran finale a Barber, tre per il titolo

Eslick, Herrin e Cardenas in 12 punti per il campionato

22 settembre 2010 - 3:33

Il campionato probabilmente più spettacolare del pianeta arriva allo scontro finale. La Daytona SportBike questo fine settimana al Barber Motorsports Park di Birmingham in Alabama deciderà le sorti di una stagione intensa, combattuta, con diversi colpi di scena che hanno consentito a tre piloti di raggiungere l’ultimo round con valide speranze e ambizioni per la conquista del campionato, racchiusi soltanto in 12 punti. Danny Eslick, campione 2009, in testa: Josh Herrin, vincitore della Daytona 200, a 11 punti, a 12 invece il vice-campione in carica Martin Cardenas. Pronostico (legittimamente) impossibile in una serie spesso decisa al fotofinish, a cominciare dall’incredibile “+ 0.000” di Gara 1 in Virginia tra Fong e Cardenas proseguendo per una serie di gare risolte in volata.

Dalla sua sicuramente Danny Eslick ha un minimo margine sugli avversari con inoltre già il titolo in tasca conseguito nel 2009 con la Buell del Richie Morris Racing. Passato con lo stesso team a Suzuki, Eslick ci ha messo un pò a trovare la messa a punto ideale della sua GSX-R 600, ma da quando ci è riuscito ha raccolto più punti di tutti, tre vittorie spesso sfruttando le disavventure altrui. L’esperienza di corse ad alti livelli per Eslick, la paura di una nuova beffa per Josh Herrin. Il giovanissimo pupillo di Yamaha USA del Graves Motorsports era già stato battuto al fotofinish nel 2008 da Ben Bostrom nell’AMA Supersport e, adesso, rischia di ritrovarsi senza un titolo in bacheca nella stagione dove è maturato tantissimo, ha mostrato uno stile di guida unico vincendo 5 gare a cominciare dalla 200 miglia di Daytona.

Se non altro Herrin ha un punticino in più su Martin Cardenas, dominatore a Barber lo scorso anno, vice-campione a seguito dell’infortunio che lo ha escluso dalla lotta al titolo proprio a vantaggio di Eslick. Perdere il campionato dopo sette vittorie sarebbe un qualcosa di inaccettabile per il forte pilota colombiano che, nel frattempo, ha già rinnovato con M4 Suzuki per la prossima stagione. Con la lotta a tre per il titolo resta poco agli avversari: Steve Rapp vuole conquistare la prima vittoria 2010, Dane Westby e Cory West sono avversari temibili per chiunque (in New Jersey rimasti insieme al gruppetto di testa). Non ci sarà invece Bobby Fong, infortunatosi in un test proprio a Barber: lo rivedremo l’anno prossimo con chiari ambizioni di vittoria finale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team