Eterno Akira Yanagawa: correrà nell’All Japan Superbike

Consulente del Team With87 Kyusyu, Akira Yanagawa sarà pilota a tempo pieno del Team RS-Itoh nell'All Japan sempre rigorosamente in sella ad una Kawasaki.

6 febbraio 2019 - 13:39

Doveva disputare solo qualche gara “spot“, Akira Yanagawa. Prossimo a compiere 48 anni, l’icona Kawasaki nel motociclismo nuovamente ha sorpreso tutti. Parallelamente al ruolo di consulente del Team With87 Kyusyu, quest’anno il leggendario Akira sarà al via a tempo pieno da pilota nell’All Japan Superbike, sempre in sella ad una Kawasaki Ninja ZX-10RR. Yanagawa difenderà i colori dell’ambizioso team Will Raise Racing RS-ITOH, con prevista la partecipazione anche alla 8 ore di Suzuka.

LEGGENDA AKIRA YANAGAWA

Sono tornato!“. Così ha esclamato l’originario di Kagoshima una volta ufficializzato il suo impego full time nel motociclismo. Estromesso nel 2017 da pilota titolare del Kawasaki Team Green, nell’ultimo biennio Akira ha disputato qualche sporadica gara nell’All Japan con la Ninja ZX-10RR ufficiale e sotto le insegne dell’Hanshin Riding School. Proprio quest’ultima struttura, oggi Team With87 Kyusyu (87 è il suo storico numero di gara), aveva recentemente annunciato l’apporto di Yanagawa come consulente al muretto box, ma evidentemente Yanagawa voleva di più…

IL RITORNO

A sorpresa, per il sesto anno di attività nell’All Japan il team RS-Itoh ha fortemente voluto Akira Yanagawa come pilota titolare. Disputerà tutta la stagione dell’All Japan Superbike (JSB1000) con probabile anche la sua presenza anche alla 8 ore di Suzuka dove, nell’ultimo biennio, non ha corso per due distinti infortuni nelle prove. Curiosità: a seguire il progetto ci sarà come direttore sportivo Hitoyasu Izutsu, a lungo compagno di squadra di Yanagawa nei primi anni Duemila tra All Japan, Suzuka e persino World Superbike.

BANDIERA KAWASAKI

Il 2019 non soltanto sancirà il ritorno a tempo pieno in pista di Yanagawa, ma anche le “Nozze d’argento” con Kawasaki. Da 25 stagioni consecutive corre infatti con la casa di Akashi, per la quale è stato pilota ufficiale in tutti i principali campionati motociclistici internazionali: dalla MotoGP al Mondiale Superbike, passando per l’AMA e l’All Japan Superbike. Dal 1995 si è alternato in sella alle Ninja ZXR750R, ZX-7RR, ZX-10R Superbike e ZX-RR MotoGP, conquistando nel WorldSBK 3 vittorie e 23 podi.

SOGNO TITOLO

In un campionato così competitivo come l’All Japan Superbike è difficile, se non impossibile, immaginare Yanagawa in lizza per il titolo. Proprio nella JSB1000 Akira ha scritto memorabili pagine di storia, sfiorando in tre occasioni quel titolo che ancora manca nella propria bacheca di successi. Nel 2010 si era presentato in testa alla classifica prima della decisiva ultima manche di Suzuka, mentre nel 2012 concluse a soli 5 punti dal Campione Katsuyuki Nakasuga. Vice-Campione anche nel 2013, Yanagawa non è mai riuscito ad aggiudicarsi l’alloro nazionale Superbike e la vittoria alla 8 ore di Suzuka, ma con questa voglia di correre Akira è pronto a stupire tutti ancora…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP Lombardia: Jeremy Seewer in pista a Mantova

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie

BSB Silverstone: Tarran Mackenzie in pole, Scott Redding 3°