HRC

Honda HRC non sarà al via della 8 ore di Suzuka 2020?

Honda con il proprio Team HRC non dovrebbe schierarsi al via della 8 ore di Suzuka 2020. Impegno (e supporto diretto) solo con i team satellite.

10 marzo 2020 - 15:17

Honda, nell’anno che segna il debutto della nuova CBR 1000RR-R, non dovrebbe prendere parte in forma diretta e ufficiale alla 8 ore di Suzuka del 19 luglio prossimo. Almeno con una propria struttura, il Team HRC, ma soltanto attraverso il supporto ad una serie di svariati team satellite dell’universo All Japan. In attesa di conferme dirette ed ufficiali in tal senso, questa la voce (concreta…) che circola e, ai più, risulterà senza dubbio clamorosa.

RITORNO HRC

Complice la grave crisi economica in Giappone, nel 2009 la casa dell’ala dorata aveva deciso di non presentarsi più in forma diretta alla 8 ore di Suzuka e All Japan Superbike con il proprio Team HRC. Una decisione protrattasi fino al 2018, con il ritorno diretto tanto alla “gara delle gare” quanto nella JSB1000. Sotto le insegne Red Bull Honda, HRC ha sfiorato la vittoria nelle ultime due edizioni della 8 ore: 2° nel 2018, 3° lo scorso anno. In entrambi i casi mancando l’obiettivo per errori di strategia e… scelta dei piloti.

FILOSOFIA

Se HRC è tornata nel World Superbike, contestualmente è stato sospeso il programma All Japan Superbike per il 2020. La squadra diretta da Tohru Ukawa ha infatti chiuso i battenti, mentre Takumi Takahashi è oggi portacolori MIE Racing Althea Honda proprio nel Mondiale di categoria. Ad oggi per la 8 ore di Suzuka 2020 non è previsto un impegno diretto del Team HRC. Il reparto corse supporterà alcune delle squadre Honda: da HARC-PRO a F.C.C. TSR, passando per Honda Asia, Sakurai ed il Keihin Honda Dream SI Racing di Shinichi Ito.

PROGRAMMI

Di fatto per la casa di Tokyo si riproporrà la filosofia del periodo 2009-2017, con HRC a supporto di alcuni top team. Se nel Mondiale Endurance FIM EWC tutte le risorse sono destinate a F.C.C. TSR, per la 8 ore di Suzuka è facile presupporre che sarà il team HARC-PRO (MuSASHi RT HARC-PRO Honda) riferimento per conquistare una vittoria che manca addirittura dal 2014. Con ogni probabilità, accanto a Ryo Mizuno, la squadra di Shigeki Honda potrà contare su Dominique Aegerter (collaudatore Honda Superbike e già con il team #634 nell’ultimo biennio) ed eventualmente su due cavalli di ritorno come Takumi Takahashi e Leon Haslam, rispettivamente con 3 e 2 vittorie all’attivo con HARC-PRO alla 8 ore.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moreno Codeluppi

Moreno Codeluppi, No Limits: “Nuovo calendario? Siamo pronti”

AvioBike

Giovanni Baggi, AvioBike: “Per il Coronavirus il team si ferma”

FIM EWC

Rivoluzionato il calendario FIM EWC: Suzuka confermata, Bol d’Or finale