8h Suzuka: Honda HRC e Yamaha Factory affilano le armi in pista

Primi test (privati) per gli squadroni di Honda HRC e Yamaha Factory Racing Team in vista della 8 ore di Suzuka: ecco piloti e novità.

26 giugno 2018 - 11:17

Il conto alla rovescia per la 41esima edizione della 8 ore di Suzuka in programma il 29 luglio prossimo è ufficialmente iniziato. In questi giorni sul leggendario tracciato dell’ottovolante alcuni dei top team, legittimi prendenti alla vittoria nella gara-che-vale-una-stagione, hanno preso parte ad una serie di test privati svelando per la prima volta pubblicamente le proprie carte per la “Grand Finale” del FIM EWC 2017/2018.

Lo scorso weekend a Suzuka ha fatto capolino il Team HRC con la casa dell’ala dorata tornata ufficialmente al via con una propria squadra a distanza di 10 anni dall’affermazione conseguita nel 2008 con Carlos Checa e Ryuichi Kiyonari. In sella alla (rinnovata) CBR 1000RR Fireblade SP2 si è visto Takaaki Nakagami, attuale pilota LCR Honda in MotoGP, il quale ha viaggiato subito su tempi interessanti (passo del 2’08”) in condizione gara, proseguendo il lavoro intrapreso nei mesi scorsi dal Campione All Japan Superbike in carica Takumi Takahashi. Il giovane pilota giapponese, il quale è sceso in pista con una Fireblade con il #1 (numero di Takahashi nella JSB1000, ma alla 8 ore il Team HRC correrà con il #33), ha trovato conferma in squadra dopo il successo (seppur da “riserva”: inutilizzato in gara) del 2010 e l’esperienza dello scorso anno con HARC-PRO Honda dimenticare per una scivolata all’Hairpin che ha precluso una possibile vittoria. Sfumata la possibilità Dani Pedrosa, al Team HRC sembra ormai Leon Camier il prescelto per affiancare Takahashi e Nakagami nel weekend di gara.

Sempre per quanto concerne la casa dell’ala dorata, presenti ai Test anche i team Moriwaki (con Ryuichi Kiyonari, Yuki Takahashi, Dan Linfoot e gli pneumatici Pirelli), Sakurai Honda ed il Team SuP Dream Honda che farà correre Sodo Hamahara ed il leggendario Shinichi Itoh, 51 anni compiuti e deciso a scrivere una nuova memorabile pagina di storia della 8 ore.

Aspettando Jonathan Rea e Leon Haslam, il Kawasaki Team Green ha invece usufruito di Kazuma Watanabe per proseguire lo sviluppo della Ninja ZX-10RR #11, mentre Yoshimura Suzuki ha svelato le carte: aspettando l’annuncio ufficiale, accanto a Takuya Tsuda e Sylvain Guintoli sarà la rivelazione del BSB Bradley Ray a correre con la GSX-R 1000 #12, promosso in virtù di un promettente test-provino delle scorse settimane.

Tutte queste squadre dovranno tuttavia fare i conti con Yamaha Factory Racing Team, a caccia della quarta affermazione consecutiva, in questa circostanza con una R1 vestita con i colori celebrativi del 20esimo anniversario del modello di serie. In data odierna Katsuyuki Nakasuga, Alex Lowes e Michael van der Mark (arrivati direttamente da Laguna Seca) hanno iniziato un’intensa sessione di Test a Suzuka: la sfida epocale con Honda HRC ha obbligato la casa dei Tre Diapason a non lasciare nulla al caso…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Eddi La Marra

National Trophy Mugello: Eddi La Marra da sballo, gara e titolo!

Lorenzo Savadori

CIV Superbike, Gara 2: Lorenzo Savadori vince, Michele Pirro tricolore

Federico Sandi, Arrc

ARRC Sepang Gara 2: Federico Sandi settimo, doppietta BMW