8h Suzuka

8h Suzuka, dopo 1h30: Partiti! E’ una sfida di consumo

Grandissimo spettacolo nella prima fase della mitica gara Endurance. Honda Red Bull è riuscita a percorrere 33 giri nel primo stint

28 luglio 2019 - 6:01

Dopo il nubifragio della vigilia, la 8h di Suzuka è scattata puntualmente alle 04:30 ora italiana. Com’è ormai tradizione il primo stint della corsa è stato un’autentico GP con tutti i top team racchiusi in pochi decimi. Subito si delinea il grande motivo di questa 42° edizione: la sfida sui consumi. Approfittando di diversi giri di neutralizzazione per un paio di incidenti, senza conseguenze per i piloti, Honda Red Bull è riuscita a percorrere addirittura 33 giri (!), prima dell’avvicendamento fra Takahashi e Bradl. La Kawasaki Racing Team ne ha fatti uno in meno, con Leon Haslam che ha passato le consegne a Jonathan Rea. Yamaha #21 invece ne ha percorsi 30, uno in meno FCC TSR Honda, la formazione nippo-francese che si sta giocando il titolo Mondiale.

LA SITUAZIONE DOPO IL PRIMO PIT STOP 

Dopo la prima sosta la situazione è la seguente: Honda Red Bull (con Bradl in pista) comanda la corsa, tallonata da vicinissimo da Yamaha #21 trascinata da Alex Lowes. I due equipaggi favoriti alla conquista della vittoria se le stanno dando di santa ragione, come fosse una gara sprint! In terza posizione risale Kawasaki #10 trascinata da uno scatenato Jonathan Rea, che in pochi giri ha già recuperato due secondi alla coppia di testa. L’iridato Superbike si è sbarazzato di  FCC TSR Honda #1 con Mike Di Meglio in sella. Mancano sei ore e mezza alla fine, sarà una sfida pazzesca.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sepang

FIM EWC verso Sepang: team al lavoro (ed in viaggio)

Endurance

Endurance FIM EWC in rosa: 6 motocicliste al Bol d’Or

Sky Sport

Il Bol d’Or 2019 questa sera su Sky Sport MotoGP