8h Suzuka

8h Suzuka, dopo 1h30: Partiti! E’ una sfida di consumo

Grandissimo spettacolo nella prima fase della mitica gara Endurance. Honda Red Bull è riuscita a percorrere 33 giri nel primo stint

28 luglio 2019 - 6:01

Dopo il nubifragio della vigilia, la 8h di Suzuka è scattata puntualmente alle 04:30 ora italiana. Com’è ormai tradizione il primo stint della corsa è stato un’autentico GP con tutti i top team racchiusi in pochi decimi. Subito si delinea il grande motivo di questa 42° edizione: la sfida sui consumi. Approfittando di diversi giri di neutralizzazione per un paio di incidenti, senza conseguenze per i piloti, Honda Red Bull è riuscita a percorrere addirittura 33 giri (!), prima dell’avvicendamento fra Takahashi e Bradl. La Kawasaki Racing Team ne ha fatti uno in meno, con Leon Haslam che ha passato le consegne a Jonathan Rea. Yamaha #21 invece ne ha percorsi 30, uno in meno FCC TSR Honda, la formazione nippo-francese che si sta giocando il titolo Mondiale.

LA SITUAZIONE DOPO IL PRIMO PIT STOP 

Dopo la prima sosta la situazione è la seguente: Honda Red Bull (con Bradl in pista) comanda la corsa, tallonata da vicinissimo da Yamaha #21 trascinata da Alex Lowes. I due equipaggi favoriti alla conquista della vittoria se le stanno dando di santa ragione, come fosse una gara sprint! In terza posizione risale Kawasaki #10 trascinata da uno scatenato Jonathan Rea, che in pochi giri ha già recuperato due secondi alla coppia di testa. L’iridato Superbike si è sbarazzato di  FCC TSR Honda #1 con Mike Di Meglio in sella. Mancano sei ore e mezza alla fine, sarà una sfida pazzesca.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Most

Da 8 a 6 ore: a Most gara Endurance “sprint” per il Gran Finale

Bol d'Or

Il Bol d’Or non perdona, la Yoshimura SERT Suzuki impera

Bol d'Or

Yoshimura SERT Suzuki in pole position al Bol d’Or 2021