Kevin Benavides KTM Dakar

Dakar, tappa 10: l’amarezza di Kevin Benavides e le sanzioni Honda

Dalla storia nel 2021 al KO meccanico: Kevin Benavides non nasconde la delusione. Arrivano penalità per Barreda e Quintanilla, le nuove classifiche.

12 gennaio 2022 - 15:09

La decima tappa della Dakar 2022 porta con sé inattesi colpi di scena. Kevin Benavides, campione 2021 con Honda e passato quest’anno a KTM, vede svanire ogni possibilità di difendere il suo titolo per un KO meccanico dopo 133 km. Il pilota argentino era ancora in corsa per la vittoria con la sua 5^ piazza nella generale a 10 minuti dal leader e compagno di squadra Walkner (incappato oggi in importanti errori di navigazione). Ovvero ancora pienamente nella battaglia vista la classifica piuttosto corta finora. Forse domani riuscirà a ripartire, ma ormai senza alcuna possibilità. Non mancano anche sanzioni successive per due ragazzi Honda… Ma andiamo con ordine.

“Sono fuori dalla gara.” Con queste parole Kevin Benavides commenta a caldo il guaio occorsogli nel percorso odierno. Attraverso un breve video postato sui suoi canali social, il campione uscente non trattiene le lacrime di delusione mentre spiega l’accaduto. “Si è rotto il motore a circa 130 km dal via. Per me la corsa è finita. Volevo davvero difendere il numero 1… Tanta rabbia e male al cuore per tutto il lavoro svolto per arrivare fin qui, ma si vince e si perde. Ora bisogna solo digerire questo boccone amaro.” Dalla gloria alla grande amarezza: ricordiamo infatti che proprio l’anno scorso ha scritto la storia, diventando il primo campione sudamericano della Dakar…

Le nuove classifiche

Ma la decima tappa non sorride nemmeno a Honda. Cornejo non era favorito da apripista, ma se l’era cavata. Lui, Barreda e Quintanilla sono arrivati anche a comporre la top 3 di tappa ad un certo punto, prima di incappare in alcuni errori di navigazione. Il pilota cileno è precipitato in classifica, i colleghi hanno limitato i danni. Anzi, sembrava lo avessero fatto ma non è più così: sono arrivate infatti penalità di tempo sia per entrambe le Leggende. Quattro minuti per il primo (3° in precedenza), due per il secondo (10° al traguardo) e nuove complicazioni per quanto riguarda la classifica generale, visto che così il leader Van Beveren si allontana… Ecco le nuove classifiche, con Danilo Petrucci che tra l’altro guadagna una posizione: chiude 11° a +7:53.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

La top ten di tappa
1. Toby Price (AUS) – Red Bull KTM Factory Racing – 3:19:32
2. Luciano Benavides (ARG) – Husqvarna Factory Racing – +2:09
3. Adrien Van Beveren (FRA) – Monster Energy Yamaha Rally Team – +3:35
4. Lorenzo Santolino (ESP) – Sherco Factory – +5:40
5. Andrew Short (USA) – Monster Energy Yamaha Rally Team – +6:29
6. Stefan Svitko (SVK) – Slovnaft Rally Team – +6:29
7. Maciej Giemza (POL) – Orlen Team – +6:44
8. Rui Gonçalves (PRT) – Sherco Factory – +6:49
9. Joan Barreda (ESP) – Monster Energy Honda Team – +7:21
10. Martin Michek (CZE) – Orion-Moto Racing Group – +7:28

La classifica generale

Foto: Rally Zone – KTM Media Library

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Figa la Dakar, posso andare in pensione sereno”

fantic picco dakar

Dakar 2022: Fantic e Franco Picco, che impresa per il binomio azzurro

Danilo Petrucci Dakar

Danilo Petrucci saluta la Dakar: “Non cercatemi, non ci sono per nessuno”