Scott Redding

BSB Snetterton Qualifiche: Scott Redding pole e dominio

Scott Redding con la Panigale V4 R del team Be Wiser PBM Ducati stacca tutti a Snetterton: seconda pole dopo Brands Hatch con vantaggio sul resto del gruppo.

20 luglio 2019 - 18:19

Al comando di tutte e tre le sessioni di prove libere, leader dei tre turni ad eliminazione delle qualifiche ufficiali. In riferimento a Scott Redding lo si può dire: finora è “Total Domination” sul tracciato di Snetterton 300. Aspettando le due gare in programma domani, il capo-classifica del British Superbike ha messo a segno la seconda pole position stagionale dopo Brands Hatch, mostrandosi in pista tutt’un con la Ducati Panigale V4 R #45 schierata dal Paul Bird Motorsport (qui il video on board della pole)

SCOTT REDDING DA RECORD

Una qualifica dominata quella del vice-Campione del Mondo Moto2 2013. Qualche dato? 1’48″145 nel Q1, 1’47″183 nei minuti conclusivi del Q2, 1’47″329 e 1’47″323 nel Q3, tempi inframezzati da una bandiera rossa per la caduta senza conseguenze di Peter Hickman. Il tutto ad un soffio dal primato della pista tuttora detenuto da Shane Byrne (1’47″143) e con un passo-gara apparentemente inavvicinabile mostrato nelle prove. Riappropriatosi della leadership del BSB con la vittoria di gara 2 a Knockhill, domani nelle due gare SR45 avrà la concreta chance di guadagnare preziosissimi Podium Credits in ottica-Showdown.

MACKENZIE NEL TRIS DUCATI

A spezzare l’egemonia Ducati di testa ci ha pensato Tarran Mackenzie, secondo contenendo a 109 millesimi il gap da Redding, quest’ultimo “bruciato” al suo secondo time attack dalla bandiera rossa. Con i colori McAMS Yamaha, “Taz” ha preceduto Tommy Bridewell e Josh Brookes rispettivamente con le V4 R dei team Moto Rapido e PBM. I due accusano rispetto a Redding un gap di 4 e 5 decimi, segno che è proprio Scotty e lo staff tecnico al suo seguito a fare la differenza, assecondati da una V4 R che in configurazione BSB è la moto di riferimento della serie…

SORPRESE E CONFERME

Tra i 9 piloti qualificatisi per il Q3 ben figura Dan Linfoot (TAG Yamaha) con il quinto tempo a precedere Xavi Forés, con un vero e proprio guizzo sesto in un weekend che lo vede in costante e progressiva ascesa. Aprirà la terza fila in Gara 1 Danny Buchan davanti a Andrew Irwin (scivolato di anteriore alla Murrays nel Q2) e Peter Hickman, come detto incappato nella prima caduta stagionale.

ECCELLENTI ESCLUSI

Il gioco di squadra con i due piloti a tirarsi l’un l’altro non ha giovato al team Buildbase Suzuki: passati da sospensioni Bitubo a Ohlins, Bradley Ray si è qualificato decimo proprio davanti a Luke Stapleford. Da sostituto dell’infortunato Keith Farmer, al rientro Michael Laverty tredicesimo scatterà dalla quinta fila con accanto Hector Barbera (problema tecnico nel Q2) ed uno stoico-eroico Christian Iddon. Se lo scorso anno a Silverstone disputò 3 gare in 2 giorni con la clavicola frattura in 3 punti nella mattinata, questo weekend è in pista a Snetterton e si è qualificato quindicesimo a 3 settimane di distanza dall’infortunio alla gamba sinistra accusato a Knockhill.

L’INCUBO DI O’HALLORAN

Non particolarmente fortunato il nostro Claudio Corti, ventiduesimo ed estromesso dal Q2 per un problema tecnico registratosi proprio nel suo conclusivo assalto al tempo. Male (molto male) Jason O’Halloran: lamentando problemi di freno-motore con la sua R1 che va ripetutamente in folle in fase di staccata (qui il video), l’australiano di casa McAMS Yamaha è caduto 2-volte-2 alla curva Agostini nel corso del Q1. “O’Show” si ritrova pertanto ventunesimo in griglia, in fondo Danny Kent, con la MV Agusta F4 del team Bike Devil Paramatta nuovamente rallentato da un inconveniente: perdita d’olio e fermato dalla direzione gara con la bandiera nera con disco arancio…

Bennetts British Superbike Championship 2019
Snetterton 300
Classifica Qualifiche (Q3)

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 1’47.323

2- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.109

3- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.407

4- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.512

5- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.273

6- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.429

7- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.505

8- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.122

9- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – senza tempo7

La Griglia di Partenza di Gara 1

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

2- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha – Yamaha YZF R1

3- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R

4- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

5- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

6- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

7- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

8- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

9- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR

10- Bradley Ray – Suzuki GSX-R 1000

11- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

12- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

13- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

14- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

15- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

16- Josh Elliott – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

17- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR

18- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

19- James Ellison – Smiths Racing – BMW S1000RR

20- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

21- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1

22- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR

23- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1

24- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1

25- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR

26- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

27- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR

28- Fraser Rogers – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

29- Danny Kent – Bike Devil Sweda MV Agusta – MV Agusta F4

30- Dean Hipwell – CDH Racing – Kawasaki ZX-10RR

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lee Jackson

Lee Jackson con FS-3 Kawasaki al via del BSB 2020

Ducati Panigale V4 R

Ducati Panigale V4 R nel BSB: i numeri non mentono

Jack Kennedy

Dan Linfoot e Jack Kennedy con TAG Yamaha per il BSB 2020