BSB: il riscatto HM Plant Honda con Kiyonari e Brookes

Adesso è la squadra da battere nel campionato

29 giugno 2010 - 2:07

Per il team HM Plant Honda la stagione 2009 del British Superbike è stata la peggiore di sempre per la squadra pluri-campione del mondo Superbike e del BSB. Zero vittorie, soltanto una pole position ed il quarto posto finale di campionato con Joshua Brookes. Neil Tuxworth, titolare della squadra, e Havier Beltran, team manager, hanno così deciso di cambiare radicalmente per quest’anno: confermato Brookes si è scommesso sul ritorno di Ryuichi Kiyonari che aveva regalato due titoli nel 2006 e 2007.

Oltre all’aspetto “umano”, si è lavorato molto da un punto di vista “tecnico”: centralina elettronica MoTec, ben più importante il passaggio da Showa a Ohlins, seguendo quanto compiuto dai team di riferimento Honda tra MotoGP e World Superbike.

I risultati non sono tardati ad arrivare, con Ryuichi Kiyonari poleman e secondo nella prima gara di Brands Hatch, Joshua Brookes vincitore a Thruxton. A queste prestazioni importanti è seguito un periodo difficile dove il team HM Plant ha perso contatto in classifica.

La svolta è arrivata nei test effettuati subito dopo il deludente appuntamento di Oulton Park, dove come confermato dallo stesso Havier Beltran “Sono stati risolti i problemi“. Il risultato? Ultime quattro gare, quattro vittorie tra Cadwell e Mallory Park, 3 ad opera di Ryuichi Kiyonari. Adesso sia il giapponese che Joshua Brookes sono tornati in buona posizione in vista dello “Showdown”, ma soprattutto HM Plant Honda è il team da battere, un pò come nel 2007…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Irwin

BSB Donington Gara 1: Andrew Irwin batte il fratello Glenn, 1-2 Honda

Jason O'Halloran

BSB Donington Qualifiche: Jason O’Halloran pole record

O'Halloran

BSB Donington Prove 2: O’Halloran vs Buchan