Noleggio a lungo termine

Noleggio a lungo termine: come funziona, requisiti e se conviene

Noleggio a lungo termine di auto e moto. Come funziona, i requisiti necessari (reddito e/o contratto), costi medi. Ma conviene noleggiare un veicolo?

28 settembre 2021 - 7:02

Nel 2021 moltissime cose sono state sdoganate. Dall’utilizzo delle mascherine al telelavoro, passando anche per cose più di nostro interesse come l’affitto di autoveicoli. Nel corso degli ultimi cinque anni abbiamo sicuramente sentito parlare di gente che noleggia a lungo termine automobili di varia forma e natura. Oggi scopriamo come funzione e a chi conviene noleggiare invece veicoli su due ruote.

Questo genere di noleggi, infatti, sta iniziando con il passare del tempo ad ottenere un numero sempre maggiore di consensi. Questi sono sicuramente inferiori a quelle delle automobili ma, complice l’abbandono progressivo della “proprietà”, stanno crescendo con un ritmo costante. Effettuare un noleggio lungo termine per una moto, ad esempio, permette di evitare in toto tutte quelle scocciature legate al possesso di un veicolo. Addio revisioni, addio bollo, addio manutenzioni straordinarie. Se vogliamo fare un bel road trip su due ruote ci basterà semplicemente noleggiarne una per le settimane che vogliamo e pagare la cifra richiesta.

Come funziona il noleggio a lungo termine per le due ruote?

Noleggiare a lungo termine un veicolo a due ruote è una pratica praticamente speculare a quella del noleggio dell’automobile. Il noleggio in questione viene fatto attraverso la stipula di un contratto ed una durata che può andare da un minimo di 24 mesi (2 anni) ad un massimo di 60 (5 anni). Insieme al noleggio vengono definiti dei limiti di utilizzo. Ad esempio il massimo numero di chilometri consentiti (di media 100.000 circa) o altri parametri a seconda di chi è la società che eroga il servizio.

Al termine del contratto, esattamente come accade per l’automobile, al cliente viene lasciata la possibilità di scegliere se rinnovare il noleggio della stessa moto, ottenerne una diversa o stracciare il contratto e rinunciare al veicolo.

Quali sono i requisiti per effettuare un noleggio?

Per poter effettuare un noleggio a lungo termine per un veicolo a due ruote è necessario rispettare due requisiti. Possedere un reddito dimostrabile (reddito tale da permettere il sostentamento delle rate) e possedere la patente di guida adatta all’utilizzo del mezzo.

Per queste motivazioni è praticamente impossibile ottenere il noleggio di una moto o di uno scooter senza poter dimostrare il possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Altre categorie che possono riuscire ad ottenere il noleggio sono i pensionati, le persone giuridiche o i liberi professionisti che possono dimostrare introiti consistenti negli anni passati. Anche i familiari del noleggiatore, se citati nel contratto, possono legalmente usufruire del mezzo noleggiato. In casi particolari (più di necessità che di altro) anche le aziende possono noleggiare moto o scooter.

Conviene noleggiare a lungo termine un veicolo a due ruote?

Arriviamo alla patata bollente: conviene fare tutto ciò per evitare di affrontare le revisioni? Le rate mensili di un noleggio a lungo termine vanno dai 100 ai 500 euro, in base al tipo di veicolo che si è noleggiato. Per poter sostenere queste rate, inoltre, è necessario praticamente sempre un anticipo o un deposito cauzionale.

Fortunatamente esistono spesso diverse offerte o opportunità per far abbassare il prezzo. Ma, a prescindere da ciò, è importante ricordare che i costi sono alti perché comprendono anche le spese fisse tipiche di un veicolo. In questo caso, infatti, con l’abbonamento mensile sono compresi i costi da sostenere per immatricolazione, RC moto, assicurazione furto o incendio, manutenzione ordinaria e straordinaria, soccorso stradale, contravvenzioni, bollo e chi più ne ha più ne metta.

Da pagare, in sostanza, restano le spese variabili come benzina o autostrada. Il risultato finale è un’offerta interessante ma destinata a particolari tipi di guidatore, di quelli che non fanno moltissimi chilometri e che utilizzano il mezzo con costanza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Aleix Espargaro

Moto e Bici sono davvero così distanti?

Kenan Sofuoglu

Kenan Sofuoglu non ci sta: “Turchi troppo aggressivi? No, capri espiatori”

Michel Fabrizio

Michel Fabrizio insiste: “Festeggiare dopo la tragedia sfiorata è assurdo”