RC Auto e Moto

Coronavirus: tutte le novità su sconti RC Auto e Moto

Novità sul fronte RC Auto e Moto per l'emergenza Coronavirus. Le compagnie scontano una mensilità sul rinnovo, Codacons chiede di più.

25 aprile 2020 - 8:32

Una piccola buona notizia arriva dal fronte RC Auto e Moto. L’emergenza Coronavirus e il conseguente lockdown hanno causato una mancanza di liquidità negli italiani, che al rinnovo della polizza assicurativa potrebbero trovarsi in difficoltà. Qualche compagnia di assicurazione si è già mossa in proprio per offrire un voucheur-sconto ai suoi clienti, come nel caso di Unipolsai. I suoi clienti possono accedere sul sito, compilare il form e attendere il messaggio sul cellulare. A quel punto bisognerà scaricare l’App, effettuare il login e attendere il codice sconto. Le compagnie di Reale Group, Reale Mutua e Italiana Assicurazioni, riconosceranno ai propri clienti un beneficio pari al valore di un mese della polizza.

NOVITA’ DAL GOVERNO?

Milioni di utenti restano invece in attesa di conoscere novità sul fronte delle sospensioni e dei rimborsi della RC Auto e Moto. Il decreto Cura Italia approvato a marzo prevede un’ estensione della durata delle polizze in scadenza che dai 15 giorni abituali passa a 30 giorni. Si avrà quindi un mese di tempo in più per pagare il premio assicurativo dopo la scadenza. Questa agevolazione riguarda tutte le polizze sce scadono entro e non oltre il 31 luglio 2020. Prevista anche la possibilità di sospendere l’assicurazione fino al termine massimo del 31 luglio. Un’ opzione che in alcuni casi può avere un costo di 25 euro.

Con l’ emendamento già approvato al Senato viene invece indicato che la sospensione deve avvenire gratuitamente. L’ emendamento è ora al vaglio della Camera che dovrà approvare entro il 15 maggio. Quando il provvedimento sarà convertito in legge si potrà richiedere la sospensione della RC Auto e Moto con conseguente risparmio per il periodo di riferimento. L’unico vincolo sarà quello di custodire il veicolo in un luogo privato, in modo da evitare incidenti anche accidentali.

LE RICHIESTE DEL CODACONS

Il Codacons, invece, ha inviato un’ istanza a Governo, Ania e Ivass, con una richiesta ben precisa. La sospensione delle polizze e eventuali rimborsi legati all’ emergenza coronavirus devono valere in modo indistinto per tutti gli assicurativi, indipendentemente per chiedere la validazione anche nel caso il veicolo sia parcheggiato in garage o su strada.

Inoltre l’associazione dei consumatori si è mossa anche in materia di rimborsi. Contraria alle scelte autonome delle singole compagnie, ha chiesto al Governo di varare misure ben precise. La riduzione degli incidenti dal mese di marzo, dovuto al lockdown per l’emergenza Coronavirus, ad oggi ha consentito alle compagnie di risparmiare fiumi di denaro. Per questo richiede sconti sui rinnovi e di destinare i profitti per interventi a sostegno delle famiglie.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Corsedimoto

Corsedimoto, un agosto da record: 6,7 milioni di pagine viste

Max Biaggi, Voxan

Max Biaggi con Voxan nel giugno 2021 a caccia del super record elettrico

MotoGP, Misano

MotoGP riaperta al pubblico “Io, spettatore a Misano, vi dico che…”