Coronavirus

Coronavirus in Italia: 2.470 nuovi casi, il trend in leggero calo

Il bollettino Coronavirus in Italia del 16 marzo 2020. 2.470 nuovi casi e 349 morti nelle ultime 24 ore. Il trend è in lieve calo, ma si attende il picco.

16 marzo 2020 - 18:37

L’allarme Coronavirus in Italia continua a registrare numeri in crescita, ma un lumicino si inizia a intravedere in fondo al tunnel. La crescita dei contagi è inferiore rispetto alle 24 ore precedenti, ma i numeri continuano a spaventare. Il picco dovrebbe essere raggiunto nei prossimi giorni e il numero di malati è sicuramente superiore a quello ufficiale. 2.470 nuovi casi, ma mancano i dati di Puglia e provincia di Trento. Il totale è di 23.073, 10.197 in isolamento domiciliare, 1851 in terapia intensiva (il 10% dei contagiati), 349 deceduti nelle ultime 24 ore.

Sono 14.649 i casi positivi di Coronavirus in Lombardia, più 1.367 di domenica (solo 2 a Lodi). I decessi accertati fin qui sono invece 1.420, un incremento di 202 rispetto alla giornata di ieri. Ma il contagio rallenta. Oggi nella Regione Lazio 87 nuovi casi e 3 decessi. Ancora preoccupante la situazione nelle Marche: 57 vittime, 11 in più rispetto al giorno precedente, il numero dei positivi sale a 1242.

L’allarme Covid-19 in Europa e nel mondo

I casi di coronavirus in Russia sono saliti a 93, + 30 nelle ultime 24 ore. Si tratta dall’incremento più consistente in 24 ore da quando è iniziata l’epidemia. Il sindaco di Mosca ha annunciato una serie di misure restrittive per contrastare la pandemia, tra cui il divieto di assembramenti di oltre 50 persone e la chiusura di scuole e università a partire da sabato 21 marzo.

In Spagna si sono registrati mille contagiati da coronavirus in più nelle ultime ore. L’ultimo bilancio è di un totale di 309 morti e 9.191 infettati. La metà dei casi si registra a Madrid, dove il 40% degli ammalati è stato ricoverato. Decisa la chiusura delle frontiere per far fronte all’epidemia di coronavirus: a partire dalla mezzanotte potranno quindi entrare nel Paese per via terrestre soltanto i cittadini spagnoli, gli stranieri per cause di forza maggiore e le merci.

In Francia 5.423 casi – dei quali 400 in terapia intensiva – e 127 morti. Una situazione “molto preoccupante”, ha dichiarato il direttore generale del ministero della Sanità, Jerome Salomon. “Il numero di casi raddoppia ogni tre giorni. Il presidente Emmanuel Macron parlerà questa sera alla nazione. La Svizzera dichiara lo stato di emergenza: 2.221 persone infette e 18 i morti.

Diventa “alto” il livello ufficiale di rischio nel Regno Unito a causa dell’epidemia di Coronavirus. 1.543 contagiati, con 171 casi in più sui 1.372 conteggiati ieri, ossia un incremento leggermente inferiore rispetto alle 24 ore precedenti. 6.672 casi in Germania, +859 rispetto a ieri: la Baviera mette a disposizione 10 miliardi di fondi. Il Land ha inoltre dichiarato lo stato di calamità. Negli USA si tocca quota 3.836, 156 in più rispetto a domenica, con 70 morti in totale. Primo test negli Stati Uniti per un vaccino. I ricercatori lo hanno somministrato in via sperimentale ad un volontario di Seattle, una delle aree più colpite. Numeri in ascesa anche in Malesia, Qatar e Australia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus in Italia

Coronavirus Italia, bollettino 2 aprile: 760 morti, 2.477 nuovi positivi

Coronavirus, Svezia

Coronavirus: Perchè in Svezia è tutto aperto e ci sono solo 5 mila casi

L'ex fidanzata di Marc Marquez

L’ex fidanzata di Marc Marquez rompe il silenzio