Volti nuovi: Luke Stapleford, dalla Gran Bretagna con furore

Volti nuovi: Luke Stapleford, dalla Gran Bretagna con furore

Commenta per primo!

A giorni esce nei cinema  il “Richiamo della Forza”, la nuova puntata di Guerre Stellari, ma il Luke di cui vi parlo non è un guerriero Jedi, ma il talento emergente del motociclismo britannico. Ha dominato la Supersport nazionale e debutterà nel Mondiale della stessa categoria con la Honda satellite. Chi lo conosce assicura che diventerà più forte di Cal Crutchlow, che in Supersport ha vinto l'iride nel 2009 prendendo il volo verso la MotoGP. Il nostro Luke, 24 anni, guida come un matto e ha un carattere esuberante alla Carl Fogarty: un personaggio (potenzialmente)  ideale per trascinare l'entusiasmo degli appassionati britannici poco eccitati da Jonathan Rea, fuoriclasse in pista ma troppo “normale” fuori.

Stapleford dominatore: nel 2015 12 vittorie in 22 gare

CHI E' LUKE – Stapleford è nato nel 1991 e si è fatto una lunga gavetta nelle formule minori del BSB (British Superbike), la serie nazionale più ricca d'Europa. Nel 2015 ha sbaragliato la Supersport (medie cilindrate) vincendo 12 gare su 22 con la tre cilindri Triumph 675: un binomio tutto britannico che ha scatenato grandissimo entusiasmo. Anche perchè Stepleford è il classico pilota tutto-o-niente che fa impazzire il pubblico, col suo stile di guida scomposto ma estremamente spettacolare. Approda nel Mondiale cadetto dalla porta principale: correrà infatti per il team Honda CIA Insurance, formazione che ha già lanciato, tra gli altri, Eugene Laverty. “Luke è uno dei migliori talenti mai visti in circolazione, sono convinto che abbiamo fatto un grandissimo acquisto” assicura Simon Buckmaster, ex pilota della 500GP e direttore generale di un mega team che punterà anche sui connazionali Kyle Smith e Stefan Hill, oltre che sull'interessantissimo giapponese Hiraki Okubo: un poker che può sorprendere.

Luke, velocissimo e personaggio: tenetelo d'occhio…

INVASIONE – Dal punto di vista strategico è assai importante che i due piloti più prestigiosi del BSB salgano in tandem nel Mondiale. L'australiano Joshua Brookes correrà in Superbike con la BMW dopo aver sbancato la serie britannica con la Yamaha e l'arrivo di Luke Stapleford in Supersport completa il quadro. Era un pò di tempo che da oltremanica non sbarcavano talenti nel massimo campionato, adesso il flusso è ripreso col BSB che diventa – di fatto – un trampolino verso il palcoscenico iridato di nuovo al centro del “movimento”. E se Brookes può diventare l'outsider in top class, Stepleford arriva per scompigliare le carte nella serie delle medie cilindrate. Piloti velocissimi. E bei personaggi.

Seguitemi su Twitter: https://twitter.com/PaoloGozzi1

Pagina ufficiale Facebook:   https://www.facebook.com/insidesuperbike

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy