MotoGP: Marc Marquez-Honda, il più grande spettacolo dopo il Big Bang

MotoGP: Marc Marquez-Honda, il più grande spettacolo dopo il Big Bang

Il sei volte Mondiale affronterà la prossima stagione con un parecchie novità. I test di Sepang a fine gennaio avranno tanto da rivelare

Commenta per primo!
VALENCIA, SPAIN - NOVEMBER 15: Marc Marquez of Spain and Repsol Honda Team starts from box during the MotoGP Tests In Valencia day 2 at Comunitat Valenciana Ricardo Tormo Circuit on November 15, 2017 in Valencia, Spain. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Honda ha vinto cinque titoli piloti e sei titoli costruttori nelle ultime sette stagioni. Un monopolio assordante orchestrato ad arte da Marc Marquez che nonostante tutto mette pressione sui tecnici di Tokyo per apportare continue migliorie alla sua RC213V. Del resto, come tutti gli altri team, Honda non è ancora padrona delle gomme Michelin e della centralina Magneti Marelli.

SCELTA – Dal 2017 HRC ha adottato un motore V4 “big bang” in luogo della sequenza di tipo “screamer”. La scelta è dettata dall’esigenza di trovare una migliore risposta ai medi regimi, vero tallone d’Achille della RC213V 2016, causato della semplificazione (unificazione) dell’elettronica voluta dalla Dorna. La rivoluzione ha chiesto una gran mole di lavoro da parte della casa di Tokyo che ha dovuto mutare in toto le impostazioni elettroniche, i rapporti di trasmissione, le sospensioni e ha richiesto un cambiamento di stile di guida dei piloti.

PARTENZA LENTA – Questo è uno dei motivi per cui Marc Marquez ad inizio campionato non ha brillato, eccezion fatta per il GP di Austin dove ormai è padrone assoluto con cinque vittorie in cinque edizioni. Fino al 2016 il problema del campione spagnolo era il grip alle massime inclinazioni poiché il motore era troppo aggressivo. Per questo motivo è subentrato il motore a scoppi irregolari che offre al pilota una migliore erogazione del gas, quindi una migliore sensibilità tra la coppia erogata e l’aderenza del pneumatico posteriore.

CADUTE – Un aspetto non da poco che però ha richiesto in cambio di sacrificare qualcosa in frenata: “Marc è ancora molto forte in frenata, ma non come prima, perché abbiamo cambiato il set-up per la velocità in curva – ha ammesso il direttore tecnico Santi Hernandez -. Come sempre, è necessario sacrificare alcuni punti positivi”. Il miglior grip al posteriore ha portato un’altra difficoltà alla RC213V: l’aderenza all’anteriore, una delle principali cause delle 27 cadute stagionali di Marquez insieme alla forsennata ricerca del limite, personale e della moto. Da metà campionato El Cabroncito ha familiarizzato perfettamente con il nuovo motore, ha avuto una base di partenza ottimale su cui calibrare i vari assetti in base alle caratteristiche dei differenti circuiti.

GOMME – A dare manforte alla Honda è arrivata anche la nuova carcassa anteriore Michelin a partire dal GP del Mugello che ha migliorato le sensazioni in entrata di curva, proprio là dove Marc era lievemente in affanno.
Nuovo motore, nuova gomma anteriore. Serve una sessione di test per ricalibrare la RC213V con calma, senza la fretta di dover affrontare le qualifiche e la gara. I momenti cruciali del 2017 sono stati i test a Brno a luglio e a Misano ad agosto. Honda cambia la distribuzione del peso spostando più peso in avanti per soddisfare le pretese di un pneumatico più duro. La strategia tecnica funziona, la stoffa del campione fa il resto.

FUTURO – Adesso bisogna pensare al 2018 e le pretese di Marc Marquez sono quelle di ogni pilota: più velocità, maggior grip, una miglior durata dei pneumatici, più stabilità. Nei test di Valencia hanno fatto il loro esordio un nuovo telaio e un motore che dovrebbe garantire maggior accelerazione in uscita di curva evitando le impennate. Sui rettilinei Honda ha superato Yamaha, ma resta ancora alle spalle della Ducati. Ma per migliorare in curva servirà un nuovo elemento aerodinamico, dal momento che la RC213V sembra essere rimasta indietro rispetto alle avversarie. I test di Sepang avranno molto da rivelare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy