MotoGP, Cal Crutchlow: “Merito una Honda factory”

MotoGP, Cal Crutchlow: “Merito una Honda factory”

Cal Crutchlow ha iniziato la stagione 2018 tra alti e bassi, con una vittoria e due zero punti. Il sogno del pilota britannico è una Honda factory nel 2020.

di Luigi Ciamburro
Cal Crutchlow

Nel sabato di Le Mans si era temuto il peggio dopo averlo visto uscire in barella, ma Cal Crutchlow dopo una notte in ospedale è tornato in pista, ha stretto i denti nonostante la perplessità dei medici e conquistato un ottavo posto che resterà nella memoria della sua lunga carriera. Forte di una RC213V molto simile alle specifiche delle Honda ufficiali, il britannico del team LCR Honda può puntare costantemente alla top 5 se riuscirà a trovare costanza di risultati.

ALTI E BASSI – Sfiorato il podio in Qatar, ha saputo approfittare dell’inedita situazione argentina per conquistare la sua terza vittoria in classe regina. Si piazza in testa al mondiale alla vigilia di Austin, dove a 12 giri dal traguardo rimedia una caduta mentre era in lotta con Zarco e Dovizioso, sbaglia la traiettoria e cade a bordo pista. A Jerez si mostra veloce sin dal venerdì, conquista la pole, ma una caduta mentre era in quarta posizione ha frantumato i sogni di vertice. Due zero punti consecutivi che incidono pesantemente sulla classifica, dal momento che Cal staziona in ottava piazza a quota 46 con poco meno la metà dei punti di Marc Marquez, ma a -13 dal secondo classificato Maverick Vinales. Un inizio di stagione tra alti e bassi su cui influisce, a suo dire, un non pari trattamento da parte di HRC, soprattutto per quanto concerne il forcellone in carbonio che in Spagna avrebbe fatto una grande differenza.

DA LE MANS AL MUGELLO – Al Mugello le condizioni fisiche non saranno ancora al 100%. Dopo la caduta nella Q2 francese ha riportato una brutta botta all’anca, c’erano tracce di sangue nei polmoni ed è stato necessario attaccarlo alle bombole di ossigeno. Nulla però da impedirgli di tornare in pista il giorno dopo. “Tutto quello a cui sto pensando è che avrei potuto salire sul podio senza quella caduta, perché venerdì ero più veloce di Petrucci e sono finito dietro a Marc, quindi sono deluso dal risultato”. Il grip sulla ruota posteriore si è improvvisamente interrotto quando la moto si è raddrizzata sull’asfalto di Le Mans. “Normalmente la moto si stabilizza quando si preme l’acceleratore, ma stavolta non è successo”. Il britannico è però pronto a lanciare la sfida nel round italiano: “Il Mugello è davvero tosto, è molto più estenuante [di Le Mans]. Voglio salire sul podio, ma molti possono arrivarci”.

LA HONDA UFFICIALE – Cal Crutchlow ha un contratto che scade a fine 2019 e il suo nome è stato sulla bocca di molti nelle scorse settimane. Persino Ducati aveva una mezza idea di riportarlo sulla Desmosedici, ma di certo resterà con il team di Lucio Cecchinello fino a scadenza dei termini. “Se guardi le statistiche e i risultati, penso di meritare una moto factory. Negli ultimi tre anni ho finito nella Top-10 del campionato, quindi me lo merito”, ha confessato alla rivista francese ‘Sport Bikes’. Zarco sembrava ad un passo dal prendere il posto di Dani Pedrosa, prima di virare in KTM (leggi l’intervista esclusiva a Johann Zarco). Una decisione giusta secondo Cal, perché il fisico longilineo del francese non sembra fatto per la RC213V: “Zarco non si adatterebbe alla Honda. Con questo non voglio sminuire il suo livello, è uno dei migliori piloti. Ho guidato per Yamaha, Ducati e Honda e so come funzionano. Ha detto che vuole avere uno stile simile a quello di Lorenzo per far funzionare la M1 e gli do la ragione. Ma la Honda è molto impegnativa dal punto di vista fisico – ha concluso Crutchlow -. La Yamaha e la Honda sono la notte e il giorno. Un pilota della Honda avrebbe problemi con la Yamaha. Il nostro punto di forza è la frenata, che è mille volte migliore della Yamaha, ma in fase di curva sono migliori”.

MotoGP Mugello: i biglietti e le offerte ancora disponibili

Motomondiale 2018: le quote scommesse di JohnnyBet

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy