Michele Pirro “Sarò presente ai tutti i GP come terzo pilota Ducati”

Michele Pirro “Sarò presente ai tutti i GP come terzo pilota Ducati”

Michele Pirro coach di Jorge Lorenzo ma non solo: sarà presente a tutti i GP come terzo pilota. Tre wild card e il CIV da riconquistare

Ingaggiato nel 2013 come tester per lo sviluppo della GP 13, da allora Michele Pirro è rimasto sempre legato alla rossa di Borgo Panigale, non solo con questo ruolo ma realizzando anche molte wild card e disputando vari Gran Premi come sostituto di piloti infortunati, per concludere poi con la partecipazione al CIV Superbike in sella alla Ducati Panigale R del Barni Racing Team, con cui ha vinto il titolo nel 2015. Da quest’anno però sarà ancora più presente nel box Ducati in MotoGP, come ci ha rivelato lui stesso.

Quale sarà il suo ruolo quest’anno accanto a Jorge Lorenzo?

“Non sarò un vero e proprio coach per lui, io lavoro con Ducati in qualità di terzo pilota nel team in MotoGP. Giustamente Jorge, essendo appena arrivato, conosce meno la moto rispetto ad Andrea ed il mio compito è quello di offrirgli tutta la mia esperienza per agevolare il suo processo di adattamento. Dopo nove stagioni in sella ad una Yamaha certamente non è facile, mentre io guido la Ducati da anni, quindi posso essergli d’aiuto.”

Ti vedremo quindi in tutti i Gran Premi?

“Prenderò parte a tutti gli appuntamenti della stagione come terzo pilota Ducati e farò sicuramente tre wild card: disputerò le due tappe italiane ed una in Spagna. La mia priorità è la MotoGP e sono sempre pronto a mettere a disposizione di Ducati tutta la mia esperienza per aiutare Andrea e Jorge ad ottenere buoni risultati”

Oltre all’impegno in MotoGP, ci sarà anche quello nel CIV.

“Sì, per me sarà una stagione davvero intensa. L’anno scorso stavamo andando davvero bene nel Campionato Italiano ma poi sappiamo come è andata, anche se non è stata colpa mia. Con il team mi trovo bene e speriamo di ottenere buoni risultati anche in questo campionato. Come ho già detto però, la mia priorità è il Motomondiale”.

Un pronostico: che risultati possono ottenere Dovizioso e Lorenzo quest’anno?

“Ducati sta lavorando davvero bene e sono convinto che potremo lottare per posizioni importanti, sicuramente con Andrea ma credo anche con Jorge. Ci sono tanti piloti che possono combattere per il titolo quest’anno. È difficile fare un pronostico per noi perché non siamo sicuri del nostro rendimento in piste in cui non abbiamo la possibilità di provare, ma sono convinto del fatto che possiamo lottare per le prime posizioni in ogni gara.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy