Caso Fenati – Crutchlow: “Non cambio idea”, Marquez e Dovizioso: “Attenzione mediatica esagerata”

Caso Fenati – Crutchlow: “Non cambio idea”, Marquez e Dovizioso: “Attenzione mediatica esagerata”

Nel corso della conferenza stampa ad Aragón, Cal Crutchlow, Marc Marquez ed Andrea Dovizioso hanno parlato anche di Romano Fenati. Ecco i loro pareri.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Il “caso Fenati” ha tenuto banco per tutta la scorsa settimana e non è mancata una domanda in tal senso anche nel corso della conferenza stampa ad Aragón. I giornalisti presenti infatti hanno chiesto un parere su quanto è stato detto e fatto in seguito all’incidente tra il pilota ascolano e Stefano Manzi. Cal Crutchlow, Marc Marquez ed Andrea Dovizioso hanno quindi espresso la loro opinione in merito.

Il primo a parlare è stato il pilota britannico, che già dopo il fattaccio di San Marino si era scagliato con forza contro il pilota Moto2. “Non cambio quanto ho detto dopo il GP di Misano” ha dichiarato. “Fenati ha già commesso tanti errori importanti in passato. In seguito ha chiesto scusa e questo ha portato alcune persone a cambiare giudizio su di lui, ma io non gli credo e ritengo giusta la punizione.”

Smorza i toni Marc Marquez, che non giustifica il gesto ma sottolinea invece la ‘gogna mediatica’ scatenatasi dopo il fatto: “Fenati ha già commesso qualche altra azione discutibile in passato, lo sappiamo e non è stato l’unico. L’attenzione mediatica che si è concentrata attorno a questo caso è stata però esagerata. Può darsi che sia una conseguenza dei nostri tempi, ma veramente non si parlava d’altro dopo il Gran Premio e questo è stato veramente troppo, sembrava che avesse ucciso qualcuno! Mi è sembrato davvero qualcosa di esagerato.”

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Andrea Dovizioso: “Sono d’accordo con Marc. Romano ha sbagliato e serviva una dura punizione per quello che ha fatto, ma sui social hanno esagerato. Tutti si sono sentiti in dovere di commentare senza rendersi conto appieno di cosa stavano parlando, creando così un clima di odio attorno a Fenati. Lui ha sbagliato, ma l’attenzione mediatica su questo caso ha preso una piega decisamente sbagliata.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy