Endurance FIM EWC Il team No Limits guarda al 2017

Endurance FIM EWC Il team No Limits guarda al 2017

Conclusa la stagione 2016, il No Limits Motor Team, unica compagine tricolore del FIM EWC, guarda avanti a caccia di nuovi prestigiosi traguardi (e piloti).

di Redazione Corsedimoto

Con la 200 Miglia, la tradizionale competizione che si è corsa al Mugello lo scorso 6 Novembre e che chiude la stagione motociclistica prima della pausa invernale, si è conclusa anche la stagione 2016 del Team No Limits. Tempo di bilanci e progetti quindi per il team emiliano che, con la sua partecipazione pluriennale ai campionati Endurance, si è fatto conoscere anche sulle piste d’oltralpe come unico team italiano nel Mondiale delle corse di durata. Quest’anno il No Limits ha preso parte ad alcune competizione del Mondiale Endurance, specialità in cui il team da anni focalizza le sue attività, e al Trofeo Bridgestone in Italia.

In particolare, lo scorso maggio ha corso le leggendaria 24 Ore di Le Mans, valida per il campionato FIM EWC del 2016, non riuscendo purtroppo ad raggiungere il traguardo delle 24 ore a causa di un problema tecnico che li ha costretti al ritiro dopo 12 ore di gara.
Da maggio a settembre poi, con la divisione Racing Team che gestisce le gara casalinghe, è stato impegnato sui circuiti italiani con il Trofeo Bridgestone. La collaborazione con Nicola Del Vecchio, promettente pilota in erba che ha gareggiato in sella alla riconoscibilissima Suzuki GSX-R giallonera, ha dato ottimi risultati, e vanta anche una strepitosa vittoria conquistata nel 5° Round del trofeo.

L’avventura nell’Endurance è continuata a Settembre, con la partecipazione al Bol d’Or, sul circuito di Le Castellet, per la 24 Ore che ha di fatto aperto la stagione 2016/2017 del FIM EWC a cui il team parteciperà quasi per intero. E’ prevista infatti la presenza del team in tutte le gara in calendario, ad eccezione di quella di Suzuka.

Calendario fitto e importante quello del 2017 per il team No Limits, che focalizzerà tutta la sua attenzione e le proprie attività al Mondiale Endurance e si accinge ad affrontare le prossime gare rinnovando l’area tecnica e ponendo particolare attenzione all’equipaggio.

La distintiva Suzuki GSX-R 1000 del team No Limits
La distintiva Suzuki GSX-R 1000 del team No Limits

Ci stiamo preparando a questa nuova stagione con l’obiettivo di poter tornare protagonisti nel Mondiale Endurance come unico team italiano, con risultati positivi cui eravamo abituati e che purtroppo sono mancati negli ultimi due anni“, ha dichiarato Moreno Codeluppi, Team Manager della compagine emiliana. “Vogliamo tornare ad essere competitivi e, come qualcuno ultimamente ha detto di noi, “una delle squadre da tenere sott’occhio”. Per questo stiamo valutando e scegliendo i nostri partner per questo 2017 alle porte.

In particolare, stiamo finalizzando la scelta del nostro equipaggio, completa al 66%. Vogliamo poter collaborare con piloti che condividano la nostra visione e la nostra stessa passione per l’endurance, che conoscano bene le caratteristiche di queste gare, che sono straordinarie ed appassionanti ma che sono difficili da gestire dentro e fuori dal box, e richiedono una grande capacità di visione strategica e di lavoro di team. Vogliamo presentarci alle competizioni con una squadra forte, composta dal nostro staff e dai piloti con cui decideremo di legarci. Chiaramente tutto questo è possibile anche grazie ai nostri Sponsor, come Itexa e Platform, che ci hanno rinnovato la loro fiducia“.

Selezioni aperte, dunque, per poter far parte dell’unico team italiano presente a quella che promette di essere una stagione straordinaria per il Mondiale Endurance.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy