Toprak, Emergency

Superbike: Rush finale per l’asta di EMERGENCY

Si chiude lunedi l'asta di memorabilia Superbike che sosterrà le attività della onlus italiana in Sierra Leone

21 settembre 2019 - 10:20

Si chiude lunedi 23 settembre l’asta di memorabilia Superbike ospitata da Charytstars per sostenere le attività di EMERGENCY in Sierra Leone. Durante il round di Portimao gli assi delle derivate dalla serie hanno donato alla onlus italiana caschi, tute, e altri gadget – autografati – utilizzati nella sfida portoghese. Il ricavato sarà usato per il potenziamento e la gestione dell’ospedale di Goderich, sobborgo di Freetown. La Sierra Leone è uno dei Paesi africani più poveri e problematici. Clicca qui per partecipare all’asta

COSA C’E’ ALL’ASTA

Fra i pezzi più “ghiotti”: gli stivali usati in gara da Toprak Razgatlioglu, astro nascente della Superbike. A Portimao il 22enne turco è di nuovo salito sul podio. Toprak corre per Puccetti Kawasaki, formazione italiana che in Portogallo ha festeggiato i dieci anni di collaborazione con EMERGENCY. Jonathan Rea, avviato alla conquista del quinto titolo Mondale, ha messo a disposizione guanti, una visiera autografata e le “saponette”. Tutto materiale con cui il Cannibale ha vinto due gare su tre. Marco Melandri ha reso disponibile il suo casco.

ALTRI PEZZI PREGIATI

Disponibili per gli appassionati anche indumenti donati da Loris Baz, Leon Haslam, Jordi Torres, Alex Lowes, Michael van der Mark e da diversi protagonisti del Mondiale Supersport.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: Lo “sciopero” costa caro, Argentina a rischio?

Superbike, Superbike 2020

Superbike: La sfida 2020 è sempre più vicina

Dunlop

Motocross: Dunlop lancia il nuovo Geomax MX53