Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Ottimista per Misano, sarà una buona gara”

Valentino Rossi guarda con ottimismo alla prossima gara di Misano. Il forcellone in carbonio e il doppio scarico potrebbero esordire sulla Yamaha M1.

4 settembre 2019 - 15:54

Il test di Misano ha scolpito il sorriso sul volto di Valentino Rossi e di Maverick Viñales dopo tre anni di apnea tecnica. Non tanto perché la nuova specifica di motore (ancora in fieri) promette bene, quanto per l’applicabilità istantanea di alcune soluzioni. A cominciare dal forcellone di carbonio osannato dal Dottore a Silverstone, probabilmente già in cantiere da tempo. Si aggiunga il doppio scarico, inedito per una M1, fornito dal marchio Akrapovic, che tanto ricorda quello della Suzuki GSX-RR. E una copertura aerodinamica all’anteriore che probabilmente rivedremo successivamente.

Piccoli dettagli che vanno a costruire un puzzle più generale. A Misano Yamaha non vince dal 2014, il layout costellato da curve lente e decelerazioni non aiuta la M1. Ma dopo il test di Misano, e considerando i risultati di Brno e Silverstone, regna un certo ottimismo nel box di Valentino Rossi. “Sulla carta, Misano non è una buona pista per noi – ha spiegato il Dottore -. Quindi essere competitivi è positivo perché stiamo lentamente migliorando la moto“. L’obiettivo è provare a vincere una delle sette gare restanti. Viñales ha vinto a Phillip Island l’anno scorso e Rossi ha avuto buone probabilità di vincere a Sepang. “Prima del test, ero abbastanza pessimista per Misano perché l’anno scorso abbiamo avuto problemi per tutto il weekend. Ora siamo sempre stati in testa nei test, quindi sono più ottimista sul fatto che sarà una buona gara“.

MEREGALLI FA ECO A VALENTINO ROSSI

A confermare il sorriso in casa Yamaha è il team manager Maio Meregalli, all’indomani dell’ultimo test IRTA. “Abbiamo provato il secondo step del motore 2020 – ha spiegato a Sky Sport -, i piloti hanno avvertito qualche cavallo in più e specialmente la guidabilità è migliorata. Questo è importante perché è un settore su cui stiamo lavorando. Abbiamo provato per la prima volta un forcellone in carbonio, uno scarico diverso, parti che potremmo già utilizzare a Misano tra 10 giorni“.

Girare a Misano a breve distanza dal Gran Premio consente di partire con una buona base e poter focalizzare l’attenzione solo sui dettagli. “Tutto quello che abbiamo provato ha dato buoni riscontri, cominceremo con una buona base e ci permetterà d partire molto bene. Il forcellone ha dato più stabilità e un po’ più di grip – ha sottolineato Maio Meregalli -, il nuovo scarico ha dato qualche chilometro in più e l’erogazione è più lineare. Questo è molto importante per la gestione delle gomme“.

MotoGP Misano: biglietto prato 80€ invece di 90€ Clicca qui per l’offerta

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig

MotoGP, Puig scarta Zarco e sfida Lorenzo…

Valentino Rossi, #SanMarinoGP

Valentino Rossi e Fabio Quartararo: il veterano e l’apprendista

motorland aragon

MotoGP, Aragón: Gli orari del GP, diretta Sky Sport e TV8