Johann Zarco

Quale futuro per Johann Zarco? A Silverstone il grande annuncio

Johann Zarco a Silverstone potrebbe annunciare la decisione sul suo futuro. Per lui anno sabbatico in vista o passaggio in Superbike.

13 agosto 2019 - 13:21

La notizia del divorzio tra Johann Zarco e KTM è clamorosa. Non tanto per una separazione che giova ad entrambi, ma per gli interrogativi sul pilota francese. Il due volte campione Moto2 rischia di restare fuori dalla MotoGP alla vigilia di una stagione in cui le porte sono blindate. Salvo immaginare altre separazioni a sorpresa a breve termine.

Sono bastati undici GP, o forse meno, per rendersi conto che non sarà mai competitivo con la KTM. La partenza dalla prima fila a Brno aveva creato qualche illusione, infrantasi appena dopo la prima curva. Resta sicuramente l’amarezza per aver detto no ad Alberto Puig un anno fa, quando gli venne offerto un contratto sulla Honda ufficiale. L’obiettivo ambizioso era vincere con un costruttore europeo, ma tra sogno e utopia c’è una netta differenza. Una sola top-10 in undici gare, arrivata al termine di una gara (Catalunya) dalle tante cadute nel gruppo davanti.

Johann Zarco ha reputato insostenibile la situazione attuale, per questo ha preferito abdicare. “È ufficiale. Non correrò la stagione della MotoGP 2020 con KTM“, ha scritto sui social. “È stata una decisione difficile, ho l’opportunità di fare il miglior lavoro del mondo e voglio farlo con un sorriso per il podio. Come professionista rimarrò concentrato per il resto del 2019, dando il massimo e cercando di migliorare le mie capacità“. Ma cosa riserva il futuro? Di certo il francese ha un colpo in canna e alla rivista ‘Moto Journal’ ha ammesso: “Volevo fare le cose nel modo più pulito, prima terminando il mio contratto con KTM e poi cercando qualcos’altro. Vorrei rimanere in MotoGP. Dovrebbe esserci qualcosa di nuovo per Silverstone“.

In questo momento gli unici a dover firmare ancora un rinnovo di contratto sono Jack Miller con Pramac, anche se la firma resta scontata. Un’altra moto ancora libera è la Honda di Takaaki Nakagami, ma il costruttore difficilmente metterebbe in panchina un pilota giapponese. Non resta che pensare ad un anno sabbatico per Johann Zarco, in attesa del mercato piloti che si scatenerà tra meno di un anno. In Superbike troverebbe molte porte aperte, a cominciare dalla Honda. Ma sarebbe difficile poi immaginare un ritorno in MotoGP una volta lasciato il paddock. Forse a Silverstone avremo tutti le idee più chiare, pilota compreso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

David Munoz

MotoGP, David Munoz: “Grazie Valentino, farò del mio meglio”

Misano World Circuit: inaugurata Via Marco Simoncelli

can oncu moto3 2019

Moto3: Can Öncü rientra in Giappone