Johann Zarco al Mugello

MotoGP, Zarco ultimo al Mugello. KTM ritrova Pedrosa

Zarco ultimo al Mugello, una prestazione che stride con il grande risultato di Espargaró. Dani Pedrosa nei prossimi giorni in pista a Brno con la KTM RC16.

3 giugno 2019 - 13:23

L’ultimo posto di Johann Zarco al Mugello stride con il 9° di Pol Espargaró, come nelle FP3 il 19° del francese rispetto al 2° posto dello spagnolo. Al termine dei 23 giri, Zarco accusa un gap di 41,3″ dal vincitore Danilo Petrucci, quasi 2 secondi a giro! In vista del GP di Catalunya, KTM porterà altri aggiornamenti per la RC16 sperando gli consentano di fare passi avanti. Lascia l’Italia senza punti, ma con nuovi dati da revisionare e trasformare in reazioni tecniche e meccaniche.

PEDROSA E ALTRI AGGIORNAMENTI PER KTM

Secondo indiscrezioni, nei prossimi giorni ci sarà un test privato a Brno e in pista dovrebbe finalmente tornare il collaudatore Dani Pedrosa, a sei mesi dall’ultimo test con la moto arancione. KTM ha noleggiato l’Autodromo di Brno e in pista scenderà anche la Suzuki, con il tester Sylvain Guintoli, e il pilota Moto2 Philipp Öttl. L’ex pilota Honda è chiamato ad un impegno non facile: con il suo stile di guida gentile potrebbe dare manforte allo sviluppo della RC16, avvicinandola allo stile di Zarco e indicando su quali aree bisogna intervenire. “Troppi problemi durante la gara“, ha ammesso il francese. “Ho scelto la gomma posteriore morbida e speravo di poter guidare in modo più costante. Ho voluto combattere fin dall’inizio e ho cercato di capire cosa gli altri hanno fatto di diverso rispetto a me. Anche se alla fine ho sofferto molto, sono riuscito a raccogliere alcune nuove informazioni“.

ZARCO, PER LA PRIMA VOLTA ULTIMO 

Finora lo studio dei dati non ha portato ad ulteriori passi avanti, anzi. Per la prima volta Johann Zarco ha chiuso in ultima posizione, distanziato di 10″ persino dal collega di marca Miguel Oliveira. “Per noi è finito al Mugello un altro GP complicato. Abbiamo molti problemi e lo sappiamo. Dobbiamo aspettare fino a quando non avremo nuovi componenti per la moto. Sapevo fin dall’inizio che dovevo adattare il mio stile di guida alla moto e provarlo, ma non aiuta. È la prima volta che chiudo ultimo“. Non solo test privati, ma anche una giornata di prove IRTA al Montmeló all’indomani della gara. Probabile l’arrivo di importanti novità aerodinamiche che dovrebbero aiutare a ridurre l’impennamento, che tanto ha penalizzato la gara di Espargaró.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mir Quartararo MotoGP

MotoGP, Barcellona: Quartararo e Mir a confronto, parlano i grafici

arenas mcphee moto3

Moto3: Albert Arenas e John McPhee, uno zero pesante a Barcellona

MotoGP, Herve Poncharal

MotoGP, Red Bull lascerà Tech3. Poncharal: “Con KTM non cambia nulla”