MotoGP, Jack Miller a Losail

MotoGP Video – Il nuovo holeshot “dragster” nel Test in Qatar

Nella prima sessione di test MotoGP in Qatar diversi costruttori hanno provato un nuovo dispositivo holeshot che abbassa entrambe le ruote in partenza.

7 marzo 2021 - 20:17


Molte fabbriche hanno sfruttato questa prima sessione di test MotoGP a Losail per perfezionare il dispositivo holeshot.  KTM, Aprilia, Ducati e Honda, oltre all’abbassatore posteriore, hanno sviluppato un sistema per bloccare la forcella. L’obiettivo è fermare la forcella nel punto di massima compressione, ma non in maniera elettronica, il che sarebbe vietato dal regolamento. Con questo sistema, in fase di partenza, la moto si abbassa sia all’anteriore che al posteriore.

Nelle fasi finali del test diversi piloti hanno provato il nuovo holeshot. Come si può vedere nelle immagini di Sky Sport, i prototipi MotoGP sono schiacciati in basso davanti e dietro, garantendo massima stabilità a full gas in partenza. Il neo campione del mondo Joan Mir, nella conferenza stampa al termine dei test, ha chiesto a Suzuki di accelerare i tempi per avere il nuovo dispositivo holeshot. “Sembra che ci siano altre fabbriche che lo stanno utilizzando per abbassare sia l’anteriore che il posteriore. Al momento abbiamo quello davanti, che di solito parte bene. Ma è chiaro che, se funziona per gli altri, bisognerà spingere sulla Suzuki per fare (abbassare) anche il posteriore. Non lo so, sinceramente la mia conoscenza in questo non è molto buona, ma se abbassi entrambe le ruote, alla fine, c’è anche l’impennata“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Tecnica Yamaha M1 Quartararo

MotoGP, la tecnica: Quartararo e la M1, dettagli di una Yamaha mondiale

marquez espargaro honda motogp

MotoGP: Márquez-Espargaró, quella doppietta Honda attesa dal 2017

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

Valentino Rossi spiazza la conferenza: “C’è una ragazza nuda dietro di te”