MotoGP, Valentino Rossi a Doha

MotoGP, Valentino Rossi: “Problemi con le gomme dal test in Catalunya”

Valentino Rossi 16° nel secondo round MotoGP a Doha. La soft al posteriore è il suo vero tallone d'Achille: "Rimescoliamo le carte sulle altre piste".

4 aprile 2021 - 21:33

Valentino Rossi resta fuori dalla zona punti nel secondo round MotoGP in Qatar. Partito dall’ultima fila ha pagato lo scotto della soft al posteriore più di ogni altro avversario. Un problema che si trascina da troppo tempo, ma che si rafforza quando è costretto a montare la gomma morbida al posteriore. “Venerdì e sabato è stato veramente nero, abbiamo fatto fatica. Ieri sera abbiamo parlato e modificato un po’ di cose e oggi riuscivo a guidare meglio. Qualche piccola cosa positiva c’è, però è comunque difficile. Mi aspettavo di essere nel gruppetto dove era Franco e lui si aspettava di essere nel gruppo davanti“.

Sembra quasi assurdo notare che Valentino Rossi ha girato con un passo migliore rispetto a domenica scorsa. Nel primo Gran Premio di MotoGP 2021 il campione di Tavullia ha concluso al 12° posto ottenendo i primi 3 punti in classifica. “Oggi sono andato più forte di domenica scorsa, sono andato 10″ più veloce, solo che tutti sono andati molto più forte. In realtà venerdì e sabato ho sofferto anche con le gomme dure, anche nella FP1 e FP3 abbiamo provato a fare qualcosa per salvare la gomma, ma abbiamo preso la direzione sbagliata“.

La soft è il vero problema di Vale

Nel warm-up il Dottore ha montato hard all’anteriore e al posteriore. Sembrava potesse essere una strategia controcorrente, ma il circuito di Doha non permette questo tipo di azzardi. “Stamattina con le dure andavo forte, avevo un buon passo, ho fatto 1’55″2. Il problema è che qui si corre tutti con le soft e io soffro con le morbide. Dietro inizio a scivolare, come se per qualche motivo la stresso troppo. Poi inizia a vibrare quindi devo sempre rallentare. Però le gomme sono quelle per tutte quindi bisogna andare con quelle. Le carte però si possono mescolare meglio su altre piste dove si usano altre gomme“.

Come è possibile trovare una soluzione alla mancanza di grip al posteriore che si trascina da quasi un biennio? “Già nel test di Barcellona 2019 abbiamo provato dei miglioramenti e da lì ho iniziato ad avere tanti problemi con le gomme. Oggi è andata meglio, sotto questo punto di vista abbiamo migliorato perché abbiamo messo roba vecchia (ride, ndr). Però è dura, perché vanno tutti forte – conclude Valentino Rossi -. Nei primi giri ho perso troppo, però vediamo…“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

gabriel rodrigo moto3

Moto3: Gabriel Rodrigo non disputerà il GP delle Americhe

Andrea Iannone e Lucrezia Lando

Andrea Iannone dalla MotoGP a Rai1: “Cambia la pista, ma la grinta…”

marco melandri

ESCLUSIVA Marco Melandri: “Non c’è più gente che ride nel paddock”