MotoGP, Test Brno: Trio Yamaha in testa, esordio per il prototipo 2020

Tre Yamaha al comando nella classifica nei test a Brno. Quartararo chiude davanti a Viñales e Morbidelli, ecco quello che hanno provato i piloti MotoGP.

5 agosto 2019 - 18:09

Si chiude un’intensa giornata di test per la MotoGP, di nuovo in pista a Brno dopo il Gran Premio. Il miglior crono è quello realizzato da Fabio Quartararo, che ha preceduto il pilota Monster Yamaha Maverick Viñales ed il compagno di squadra Franco Morbidelli. Nel corso del pomeriggio non è mancato anche un acquazzone, non abbastanza lungo e violento però da fermare i test. Si chiude il capitolo in Repubblica Ceca, si apre quello austriaco: il prossimo fine settimana il Motomondiale si sposta già al Red Bull Ring per l’11° round stagionale. Prima però vediamo cosa hanno provato i piloti nella giornata odierna.

LA M1 2020 E TRE MOTO PER MARQUEZ 

Iniziamo con Yamaha, che presenta una sella differente, a disposizione sia di Viñales che di Rossi (quest’ultimo in pista anche un codone in carbonio sulla M1). Ciò che più ha attirato l’attenzione è stato però il prototipo 2020, in particolare con un nuovo motore ed una differente carena, più stretta e quadrata rispetto alla versione 2019. In Petronas, Quartararo ha provato una nuova forcella in carbonio sulla sua M1. In casa Honda, Márquez ha avuto a disposizione tre moto, due delle quali con nuovi chassis. Per lui anche test con il nuovo profilo aerodinamico già utilizzato da Lorenzo. Tre moto anche nel box di Crutchlow, che ha ‘condiviso’ con il campione in carica le RCV di Bradl, non presente ai test.

PAUROSO INCIDENTE PER JOAN MIR

Tre GSX-RR oggi a disposizione di Rins, con profili aerodinamici differenti provati nella giornata odierna, oltre ad un nuovo forcellone sia per lui che per Mir, già testato in precedenza. Per quanto riguarda il rookie, da riportare un importante incidente nell’ultima ora di test alla curva 1. Nella carambola la moto è addirittura andata oltre le barriere sistemate dopo l’ampia via di fuga. L’ambulanza e la momentanea bandiera rossa avevano creato un po’ di preoccupazione, ma per fortuna il pilota, portato in ospedale per controlli, non sembra aver riportato conseguenze serie. In casa Aprilia poi spicca in particolare un nuovo telaio foderato in carbonio, simile a quello già visto per Suzuki e Honda. Da registrare poi una caduta in mattinata per Aleix Espargaró, senza conseguenze per il pilota.

DUCATI CERCA RISPOSTE, PICCOLE NOVITA’ IN KTM

Per Ducati, si cercano ulteriori soluzioni per compiere importanti passi avanti. Particolarmente motivato Petrucci, che ha definito il GP appena concluso “il peggiore della stagione”. Non è da meno anche Dovizioso: per lui un nuovo forcellone e prove comparative tra carenatura ‘vecchia’ e quella vista durante il GP. In Pramac, il rookie Bagnaia ha svolto tante prove di set up, cercando in particolare il setting giusto per una nuova forcella, più adatta al suo stile di guida. Nel box KTM si vede poi anche il collaudatore Pedrosa, che però non ha preso parte ai test. Sulle moto, cambia la posizione dell’ammortizzatore di sterzo (ora di lato), ma ci sono piccole novità anche sulla forcella. Oliveira poi ha potuto testare anche la KTM ufficiale, realizzando qualche prova comparativa, mentre registriamo per il compagno di squadra Syahrin una caduta in mattinata, senza conseguenze.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Viñales: “L’interesse Ducati mi lusinga”

tommaso marcon

MotoE: Tommaso Marcon e Lukas Tulovic al debutto con Tech3

dominique aegerter

MotoE: Dominique Aegerter operato alla spalla sinistra