MotoGP, Johan Stigefelt

MotoGP, Stigefelt: “Rossi-Lorenzo sarebbe grandioso”

Johan Stigefelt, team director Petronas SRT, punta al titolo MotoGP con Quartararo e sogna un 2021 con Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

10 febbraio 2020 - 9:15

La stagione MotoGP 2020 inizia alla grande per il team satellite Yamaha Petronas SRT. Tre best lap firmati da Fabio Quartararo in tre giorni di test sul circuito di casa. Il team director Johan Stigefelt, 43enne svedese ex pilota, non nasconde la sua grande soddisfazione e il sogno di avere Valentino Rossi nel 2021.

L’ARRIVO DI QUARTARARO

Dopo una prima stagione ad altissimi livelli, il nuovo anno inizia sotto una buona stella. E pensare che all’inizio si parlava della coppia Pedrosa-Morbidelli… “In realtà era più un desiderio della Dorna. Con Dani non abbiamo mai parlato direttamente, né c’è mai stata un’offerta“. Fortunatamente Petronas ha scommesso su Quartararo e mai scommessa fu più vincente. “Seguivo Fabio da quando era ragazzino – ha raccontato Stigefelt a ‘La Gazzetta dello Sport – e non avevo dubbi che fosse un mega talento. Quando ad Assen abbiamo saputo che Pedrosa si sarebbe ritirato, con Razlan ci siamo trovati a guardare la Moto2, dove Fabio, che a Barcellona aveva vinto la prima gara, finì 2°. “Perché non prendiamo lui?”. Con la SpeedUp, invece della più competitiva Kalex, stava impressionando“.

Di qui la chiamata al suo manager Eric Mahè che inizialmente pensava si trattasse di un’offerta per il team Moto2. “La prima risposta fu negativa. Ma dopo un attimo mi chiese di cosa stessi parlando. “Della MotoGP”. Mi disse che avrebbe richiamato. Era anche lui in macchina, con Fabio: pochi minuti e arrivò il sì“. Un pilota giovane e arrembante che ha suonato la sveglia in tutto il box Yamaha, team factory compreso, fino a guadagnarsi un posto per il 2021-2022. “Dopo le tante lamentele passate i piloti hanno smesso, guardando quello che faceva con una moto inferiore. Il modo in cui Fabio guida è fantastico, dolce, ha uno stile perfetto per la M1“.

ROSSI-LORENZO SOGNO POSSIBILE

Uno stile di guida paragonabile a quello di Jorge Lorenzo e destino ha voluto che da quest’anno inizino a collaborare insieme. Una sola stagione MotoGP per ereditare la sella di una leggenda come Valentino Rossi. “Lo sapevo da un po’ – ha aggiunto Stigefelt -. Abbiamo sempre parlato apertamente tra noi e con la Yamaha. La cosa più importante era che Fabio restasse in Yamaha, ed è quello che è successo“. Dal prossimo anno in un team privato così giovane potrebbe arrivare un veterano che ha fatto la storia del Motomondiale… “Di sicuro ne parleremo. Per me Valentino Rossi è il migliore della storia. Il più grande“.

Il sogno sarebbe poter schierare due delle più grandi leggende della MotoGP, Jorge Lorenzo e il Dottore. “Wilco e io ci scherzavamo su l’altro giorno. La verità è che la filosofia del nostro team è quella di allevare nuovi talenti dalla Moto2, un progetto che a me piace tantissimo. Ma loro sono due leggende della moto. Sarebbe qualcosa di grandioso“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Voglio vincere, non mi interessa come”

Moto3, Test Jerez: Giorno 3, brilla Ai Ogura

MotoGP, Gigi Dall'Igna

MotoGP, Ducati che beffa! Mercato piloti senza soluzioni esterne