MotoGP: Repsol Honda al Sachsenring con Stefan Bradl e Marc Márquez

Il Repsol Honda Team in azione in Germania con il tester Stefan Bradl, sostituto dell'infortunato Jorge Lorenzo, accanto a Marc Márquez.

2 luglio 2019 - 13:15

Mancava solo l’ufficialità in casa Honda, arrivata oggi, ma la presenza di Stefan Bradl in Germania era piuttosto scontata. Con Jorge Lorenzo KO per la frattura di due vertebre, la casa giapponese si è rivolta al suo collaudatore, che avrà l’occasione di correre in casa. Dall’altra parte del box, Marc Márquez ha portato a 44 punti il vantaggio in classifica iridata ed arriva su un circuito a lui favorevole. Da ben nove anni il pilota di Cervera trionfa al Sachsenring, la prima volta nel 2010 in 125cc e l’ultima proprio l’anno scorso: punterà quindi al 10° successo consecutivo.

“Si tratta di due gare consecutive per la prima volta in questa stagione” ha dichiarato Marc Márquez, sempre più leader iridato dopo gli ultimi GP. “Per questo sono particolarmente emozionato. Abbiamo disputato un buon fine settimana ad Assen e sono davvero molto motivato, visto che il Sachsenring è uno dei miei tracciati preferiti. I risultati degli anni scorsi non sono troppo indicativi per il momento, dobbiamo cominciare a lavorare bene da venerdì per stare davanti. Tutti dicono che sono il favorito, ma questo è uno sport imprevedibile: dicevano lo stesso ad Austin e sono caduto. Dobbiamo lavorare come se si trattasse di una gara qualunque.”

Stefan Bradl corre in casa, disputando il secondo GP dopo la wild card a Jerez. Sul tracciato di casa in passato ha chiuso due volte in top 5, nel biennio 2012-2013 e sempre alla guida di una Honda. “Sono davvero felice di fare parte del Repsol Honda Team in Germania” ha dichiarato il collaudatore tedesco. “Si tratta di una tappa speciale, visto che è il circuito di casa. Certamente sono dispiaciuto per Lorenzo e gli auguro di tornare presto in forma. Sono contento però di poter aiutare la squadra e HRC, vedremo cosa succederà durante il fine settimana. Stiamo lavorando bene in Honda e sono loro grato per questa occasione.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

jorge lorenzo motogp

MotoGP: E se Jorge Lorenzo si ritirasse oggi?

Deniz Oncu San Marino

Moto3: Deniz Öncü con Red Bull KTM Ajo anche ad Aragón

Tatsuki Suzuki, #AragonGP

Moto3: Tatsuki Suzuki “Tifavo contro Marco, ora vinco per lui”