Danilo Petrucci nel test in Catalunya

MotoGP, Petrucci: “Aggiornamenti importanti”. Dovizioso: “Nuovo telaio ok”

Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso hanno provato soluzioni interessanti nel test in Catalunya: cupolino aerodinamico, elettronica e un nuovo telaio.

18 giugno 2019 - 7:52

Grandi manovre in casa Ducati nella giornata di test in Catalunya (tempi e classifica QUI). Danilo Petrucci ha lavorato su un nuovo cupolino aerodinamico e un copriserbatoio ridisegnato, per migliorare l’ergonomia. Andrea Dovizioso su un telaio che sembra apportare qualche vantaggio in percorrenza di curva. Per i due piloti ufficiali la giornata si chiude rispettivamente all’11esimo e 12esimo posto.

PETRUCCI PROVA L’HALO

Dopo il podio di ieri Petrux è tornato al lavoro per provare alcune soluzioni incoraggianti che potremo vedere già ad Assen. Il suo miglior giro si compie in 1’39″917, a nove decimi dal best lap di Vinales. Ma i tempi sono secondari dinanzi alle novità montate sulla Desmosedici GP20: sul cupolino c’è un ulteriore profilo ‘aero’ e delle scanalature aggiuntive, per ottenere una migliore efficienza aerodinamica. Il pilota ternano l’ha soprannominato ‘halo’ in stile Formula 1. “Faceva caldo, ma le condizioni della pista erano migliori rispetto al week-end. Questo ci ha reso molto produttivi. Abbiamo avuto molte nuove parti e abbiamo sperimentato la geometria della mia Ducati. C’erano aggiornamenti sull’aerodinamica e sull’elettronica, quindi avevamo molto lavoro – ha precisato Danilo Petrucci -. Abbiamo scoperto qualcosa di molto interessante. Qualcosa sta per succedere ad Assen, anche con le parti che non funzionavano in modo ottimale, abbiamo scoperto in quale direzione proseguire“.

DOVIZIOSO PROMUOVE IL NUOVO TELAIO

I tecnici di Borgo Panigale hanno progettato delle componenti per migliorare la risposta allo sterzo e la percorrenza nelle curve ad ampio raggio. Tra queste un nuovo telaio al vaglio di Andrea Dovizioso, ricoperto con una pezza di carbonio. “Sono soddisfatto del nuovo telaio, anche se è difficile dirlo con certezza. Potremo valutarlo soltanto nei week-end di gara quando ti confronti con gli altri piloti. Solo ad Assen lo capiremo“. La mente ovviamente è ancora rivolta all’incidente di ieri che ha permesso a Marc Marquez di aggiungere altri 25 punti in classifica sul diretto inseguitore. “Tutto può succedere. Ci sono ancora molti punti da assegnare. Ho bisogno di rimanere concentrato per migliorare la moto ed essere più veloce. Se riesci a fare pressione sull’avversario, può succedere di tutto – ha concluso Andrea Dovizioso -. Questo è tutto quello che possiamo fare“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “A Silverstone col morale alto”

Maverick Vinales

Maverick Vinales sfida Valentino Rossi, ma attenti a Quartararo

Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Solo io posso perdere il Mondiale”