MotoGP, Taramasso (Michelin): “Brno un gran test per le gomme”

Michelin punta sulle posteriori asimmetriche per affrontare l'impegnativo tracciato di Brno. Taramasso: "Tracciato complesso con settori impegnativi."

29 luglio 2019 - 9:00

Si torna in azione dopo la pausa estiva. Riparte il Motomondiale e Michelin si sta preparando per la tappa in Repubblica Ceca, che apre la seconda parta della stagione 2019. Si tratta di un tracciato impegnativo, dai molti cambi di elevazione, con frenate importanti e curve veloci. Un insieme di caratteristiche che metterà alla prova piloti e squadre, ma in particolare il fornitore di gomme.

Per affrontare al meglio il Masaryk Circuit, ci saranno tre mescole slick a disposizione. Tutte le posteriori presenteranno una struttura asimmetrica, con una spalla destra più dura per le otto curve in questa direzione (contro le 6 a sinistra). Una volta di più, le possibilità di pioggia non sono da escludere e non mancheranno pneumatici per affrontare questa eventualità. Morbida e media le mescole rain per i piloti, sempre con le posteriori dalla struttura asimmetrica.

“Bello avere una pausa, ma ancora meglio tornare a competere” ha dichiarato Piero Taramasso, Manager Michelin. “Brno sarà un test importante per le gomme. Si tratta di un tracciato abbastanza complesso, con importanti cambi di elevazione. Ci sono settori molto impegnativi, che chiedono alle gomme di lavorare in modi diversi. Parliamo di brusche frenate, accelerazioni e molte curve diverse. Le gomme lavoreranno bene, la nuova struttura introdotta quest’anno si adatta a questa pista. Ci aspettiamo una bella gara in qualunque condizione.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”

jordi torres

MotoE: Il team Pons schiera Jordi Torres nel 2020

motoe 2019

MotoE, il calendario 2020 definitivo: via Le Mans, torna Valencia