MotoGP, Maverick Vinales: “2018 anno da dimenticare”

Maverick Vinales vuole mettersi alle spalle un 2018 difficile, soprattutto dal punto di vista professionale: "Sono i dettagli a renderti felice".

1 gennaio 2019 - 12:44

La stagione 2018 non ha portato grandi soddisfazioni a Maverick Vinales, eccezion fatta per l’unica vittoria a Phillip Island, quando il titolo mondiale era già stato assegnato e su un circuito tradizionalmente favorevole alla Yamaha. A corredo di questo trionfo sono arrivati soltanto quattro podi, per un valore complessivo di 193 punti pari al 4° posto, con la caduta nell’ultima gara di Valencia che gli è costata il terzo posto finito nelle mani di Valentino Rossi.

Con una YZR-M1 ancora in affanno dal punto di vista del motore e dell’elettronica, Vinales pare abbia trovato le soluzioni ricercate con la nuova specifica testata nelle prove ufficiali a Valencia e Jerez. Passi avanti decisivi per quanto concerne il freno motore, resta molto da fare in fase di accelerazione con interventi sull’elettronica che dovrebbero essere ben evidenti già a Sepang, dove si attendono altre modifiche anche sulla meccanica. Si riparte con una nuova avventura e con la speranza che Iwata sappia compiere quell’atteso step richiesto da troppo tempo. “2018 sei stato un anno difficile, con alti e bassi, con voglia di arrendermi, sia nella mia vita personale che professionale – ha scritto Maverick Vinales in un post sui social -. Ma nonostante tutto sono orgoglioso delle lezioni di vita apprese, dei momenti in cui mi sono sentito debole e ho dovuto essere forte, momenti in cui mi sono sentito molto solo e ho potuto apprezzare le persone che più mi vogliono bene, momenti in cui ho imparato ciò che in passato sarebbe stato impossibile, momenti che non dimenticherò mai e mi faranno crescere come persona“.

Il pilota di Figueres elenca una serie di precetti da seguire per il nuovo anno, “vivi il presente”, “non aspettarti nulla in cambio”, “abbraccia”, “dai il meglio di te”. Nel 2019 bisognerà fare massima attenzione anche ai dettagli per inseguire la vittoria, sia nella vita privata che professionale: “Sicuramente ho imparato che il più piccolo dettaglio è quello che ti può rendere più felice. Questo è quello che mi porto del  2018, il resto lo metto nella spazzatura. Buon 2019“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a Valencia

Valentino Rossi: “Non dovremmo correre a Valencia in questo periodo”

Marc Marquez a Valencia

MotoGP, Marc e Alex Marquez destini incrociati

MotoGP, Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo: “Correre in Superbike? Non ci ho nemmeno pensato”